Giovedi, 22  Agosto  2019  08:55:38


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanaAccount Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


header-vescovo

saluto-del-vescovo-emerito-s-e-mons-domenico-sigaliniDiletta Chiesa di Palestrina, in data odierna il Santo Padre ha benignamente voluto accettare le dimissioni che avevo presentato il 7 giugno u.s. in occasione del mio 75 genetliaco. Ringrazio il Santo Padre che non ha lasciato per molto tempo attendere la nostra diocesi della provvista di un pastore che la potesse guidare e governare. Il Papa consegna contestualmente questa chiesa alla cura di S.E. Mons. Mauro Parmeggiani, Vescovo di Tivoli, che è stato nominato Amministratore Apostolico, con il compito di guidare questa nostra Chiesa...
comunicato-del-vescovo-domenicoUn nostro confratello, don Toussaint Agossou, nativo del Benin, incardinato nella nostra diocesi, è da tempo ricoverato all’ospedale di san Giovanni Rotondo. Ora è piuttosto grave e sta in stato preagonico. L’ho visitato ieri e prego tutti di ricordarlo nelle preghiere e di affidarlo alla potente intercessione di san Pio da Pietrelcina, di cui era particolarmente devoto.   Palestrina, 17 maggio 2017 + Domenico Sigalini                  
alla-tavola-dell-eternita-gv-13-1-15   1 Prima della festa di Pasqua Gesù, sapendo che era giunta la sua ora di passare da questo mondo al Padre, dopo aver amato i suoi che erano nel mondo, li amò sino alla fine. (Gv 15, 1)   Non c’è festa che non finisca a tavola. Non c’è incontro tra amici, ricorrenza, celebrazione di evento che non abbia come conclusione di sedersi attorno a un tavolo e consumare in letizia un pasto. Purtroppo talvolta è un pasto che segna ostentazione di potenza, esagerazione, abbondanza inutile, spreco, insulto ai poveri, spesso invece è...
a-conclusione-della-visita-pastorale-dell-anno-2016-febbraio-dicembreTento di dare una visione generale della vita diocesana alla fine della visita pastorale, annunciata alla fine del 2015,  iniziata il 17 febbraio 2016, terminata il 23 dicembre 2016  e preceduta da pre-visite in ogni parrocchia nelle settimane precedenti all’inizio di ciascuna. Le tematiche su cui si doveva dialogare, ricercare, proporre, discutere e concludere con una panoramica complessiva per ogni parrocchia, raccolte in una lettera pastorale ad ogni parrocchia, sono state le seguenti: • proposta di una vita di fede...
la-chiesa-luogo-della-vita-e-della-fedeChiesa che dici di te stessa? hai un centro di tutto il tuo essere? 1. La Chiesa è il luogo della contemplazione di Gesù.   Occorre uno spazio in cui un giovane, un ragazzo, un adulto possa dire a qualcuno: voglio avere vita piena, voglio una vita alla grande, non mi interessano le mezze misure, non mi adatto al galateo con cui mi state ingessando la vita. Vivo una vita sola e la voglio vivere al massimo. Non mi dire che bisogna tenere i piedi per terra, che devo cominciare a mettere la testa a posto, che è finito il  tempo...
non-voi-avete-scelto-me-ma-io-ho-scelto-voiPer la mia generazione che ha visto la conclusione del Concilio proprio alla vigilia dell’ordinazione presbiterale, lo straordinario magistero del concilio sulla Chiesa e sui laici ha dato vita a una stagione ecclesiale intensa ed effervescente. Ai laici che già allora, soprattutto il mondo giovanile, che aveva desiderio di far parte in maniera generosa della vita della chiesa, parve che lo spirito del concilio potesse risolvere la stanchezza del cristianesimo e la crisi della Chiesa che si andavano chiaramente delineando: la...
osare-la-pace-una-giornata-che-ha-50-anni Quest’anno è stata proprio la cinquantesima volta che il Papa invia a tutti gli uomini di buona volontà e in particolare alle comunità cristiane una lettera per il primo dell’anno, dichiarato dal beato papa Paolo VI, giornata della pace. Sarà utile fare uno studio comparativo di questi 50 anni, che hanno visto la chiesa conti- nuamente proporsi la tematica, approfondirla, facendola diventare spazio formativo sulla pace e preghiera a Dio, diffondendola a livello mondiale. Per quel che riesco a ricordare, anche pensando solo alle chiese...
l-ottavo-verbo-della-visione-del-mondo-di-maria-gesu-gv-1-1-18Maria, la Madre di Gesù è Stata al centro di quest’ultima settimana di attesa, lei lo aveva in grembo il Figlio di Dio, aveva una visione di mondo  molto bella e decisa, molto rivoluzionaria rispetto a certi nostri sentimentalismi; sette verbi ne caratterizzano la visione della realtà,  della storia, di quello che capita: Maria non è distratta, chiusa nel suo piccolo mondo di relazioni paesane, non è nata con la testa piegata come si vorrebbe che fossero tutti coloro che credono in Dio e lo pregano, ma si è fatta una coscienza...
nove-secoli-che-la-gente-viene-in-questa-cattedraleUna prima cosa vi devo dire, che ripeto tutti gli anni, ma gli ospiti, voi cresimandi, siete sempre diversi. C’era fin dal III secolo dopo Cristo una bella chiesa a 5 navate sulla tomba di sant’Agapito, in campagna a Quadrelle, sulla strada per Valmontone, ma a un certo punto essendo la campagna continuamente invasa dai saraceni (che erano quasi come l’Isis dei nostri tempi) il papa ha obbligato ad abbandonare tutte le chiese fuori le mura e costruire la cattedrale dentro le  mura. Che posto migliore ci poteva essere di questo qui...
l-attesa-si-compie-nell-accoglienza-di-un-dono-gesuChe significa attendere?   Le attese dell’uomo sono tante, ma non tutte sono vere attese. Attende la mamma il suo bambino nella lunga gestazione, attende il ragazzo la sua ragazza all’uscita dalla scuola, attende il malato i risultati delle analisi, attende il giovane l’esito dell’ennesimo colloquio di lavoro, attendono i genitori che cigoli la porta di casa alle cinque del mattino per tirare un sospiro di sollievo: è tornato vivo! Attende il bambino il sorriso del papà al suo ritorno da scuola, attendono gli immigrati il permesso...
i-presbiteri-formati-alla-sinodalita«Permettetemi solo di lasciarvi un’indicazione per i prossimi anni:  in ogni comunità, in ogni parrocchia e istituzione,  in ogni diocesi e circoscrizione, in ogni regione,  cercate di avviare, in modo sinodale,  un approfondimento della Evangelii gaudium,  per trarre da essa criteri pratici e per attuare le sue disposizioni,  specialmente sulle tre o quattro priorità  che avrete individuato in questo convegno.  Sono sicuro della vostra capacità di mettervi in movimento...
scandalo-non-esiste-piu-lc-17-1-6Nella mentalità contadina da cui proveniamo c’era una grande attenzione allo scandalo nei confronti dei piccoli e in genere della gente. Se uno combinava qualche guaio, aveva il pudore di non mettersi in mostra e soprattutto di non essere di inciampo nella vita degli altri, di non trascinarli sulla sua stessa strada sbagliata. Contadini di mentalità ancora lo siamo, ma siamo diventati spavaldi nel mettere in mostra i nostri comportamenti devianti.    Probabilmente è colpa della informazione che ci mette davanti la spudoratezza...
un-po-di-grinta-nel-fare-il-bene-luca-16-1-13Per la vita spirituale, nemmeno un po’ di furbizia, tutta routine, tutto scontato, tutto scialbo, tutto slavato, tutto dovuto. I ritagli di ogni cosa: del tempo, dell’interesse, della preoccupazione, della progettualità, delle risorse, delle amicizie, della professionalità. In parrocchia è la stessa cosa: gli ambienti più sciatti, le stanze più buie, il disordine più organizzato, l’umidità più penetrante, lo sport più svogliato.  Tutta la nostra attenzione la mettiamo per la facciata da presentare ai vicini, le occasioni più...
comunicato-del-vescovo-domenico-sigaliniUNA PREGHIERA PER CHI OGGI SOFFRE LUTTI E DISTRUZIONI - La preghiera non ridarà la vita alle vittime del terremoto ma rivolgendoci al nostro Padre Celeste le affida il suo abbraccio di Misericordia e rimarremo in ascolto della Sua parola, una parola che “risolve ogni difficoltà” (Paolo VI).Il dolore di fronte alla perdita di vite umane e di beni materiali ci fa sentire tutta la nostra fragilità umana e ci conduce sulla via dolorosa dello sgomento. Ma la nostra forza è nel colloquio con il Padre, attraverso la preghiera, che non è...
la-chiesa-ringiovanisceIn forza del vangelo e lo Spirito la rinnova edificandola e guidandola con diversi doni gerarchici e carismi (LG 4)   Iniziamo la nostra catechesi di oggi che ho voluto espressamente tenere io, vescovo, nella cattedrale che è il luogo primario del mio insegnamento, (là dietro ci sta non una sedia per riposarsi, ma la cattedra simbolo del dovere di insegnare la vera fede a tutto il popolo prenestino laici e preti religiosi e consacrati) con questa preghiera liturgica più adatta a una celebrazione eucaristica, ma che ha all’interno...
50esimo-gv-13-31-3531 Quand’egli fu uscito, Gesù disse: “Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato, e anche Dio è stato glorificato in lui. 32 Se Dio è stato glorificato in lui, anche Dio lo glorificherà da parte sua e lo glorificherà subito. 33 Figlioli, ancora per poco sono con voi; voi mi cercherete, ma come ho già detto ai Giudei, lo dico ora anche a voi: dove vado io voi non potete venire. 34 Vi do un comandamento nuovo: che vi amiate gli uni gli altri; come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. 35 Da questo tutti sapranno che...
il-nostro-vescovo-al-giubileo-dei-ragazzi “Crescere misericordiosi come il Padre è il coraggio di essere cristiani .«E’ un invito che rivolgo a voi cresimandi e cresimande e a tutti: rimanete saldi nel cammino della fede con la ferma speranza nel Signore. Qui sta il segreto del nostro cammino! Lui ci dà il coraggio di andare controcorrente. Sentite bene, giovani: andare controcorrente; questo fa bene al cuore, ma ci vuole il coraggio per andare controcorrente e Lui ci dà questo coraggio!» (Omelia S. Messa del 28 aprile 2013). Con l’Anno santo il tema del coraggio di essere...
messaggio-di-augurio-del-santo-padre-francesco-al-nostro-vescovo-domenico All'eccellentissimo Signore, Domenico Sigalini Vescovo prenestino. Nel cinquantesimo anniversario dell'ordinazione sacerdotale, che si celebra felicemente nel prossimo mese di Aprile, ci congratuliamo di cuore  e ti elargiamo volentieri la nostra benedizione apostolica, auspicio della grazia celeste, per intercessione della Vergine Madre di Dio Maria.   Francesco papa         Visualizza il DOCUMENTO                    
risorgere-a-un-mondo-nuovoTutte le sante pasque noi nel pieno della festa ci sentiamo attirati, incuriositi, talvolta commossi da questa corsa tra un vecchio e un giovane, ambedue col cuore in gola, con la spinta, quasi uno starter, di una notizia sconvolgente. Mi sembra di rivivere di nuovo la bella sorpresa e annuncio della elezione di papa Francesco, quando tutti si sono portati in piazza san Pietro per non perdere le sue prime parole  (e ne valeva la pena) o ancor prima l’annuncio grave e doloroso della morte di papa Giovanni Paolo II, quando abbiamo...
la-notte-della-liberazioneNella vita cristiana ci sono tante notti decisive per il bene delle persone e delle società: la notte di Natale che ci prende molto nei nostri sentimenti e affetti, la notte di veglia per tante feste importanti, in cui si prega, si attende, si contempla; la notte bianca della preghiera; da qualche tempo ci ha abituato papa Francesco alla notte delle confessioni e del perdono; ma soprattutto la madre di tutte le notti è quella della veglia pasquale. Infatti finora con segni e simboli: il fuoco, il cero, il canto dei salmi, le letture ci...
la-crocifissione-e-morte-di-gesuNella nostra vita convulsa che stenta a perdere tempo, a fare un minuto di silenzio oggi in tutti i posti di lavoro come si è sempre fatto, a staccare la domenica dal lavoro, a sedersi in famiglia con i bambini a giocare, che non trova un momento per fermarsi e prendersi in mano la vita credo che “contemplazione” sia la parola che ci aiuta di più ad entrare nel segreto della nostra vita e nel vivo di quello che siamo stati convocati a fare qui stasera con vari ruoli: il coro, presbiteri, voi fedeli, i seminaristi. La morte di un uomo è...
un-anticipo-della-pasqua-l-eucaristia+ Domenico Sigalini Una cena di solito è un incontro calmo, sereno, distensivo, capace di riannodare i fili di una amicizia, la serenità di una parentela, gli accordi su un lavoro. E’ alla conclusione della giornata e permette un massimo di espressività umana. Gesù imbandisce una cena molto curata. Sta a Gerusalemme da alcuni giorni. C’era venuto per la Pasqua. In città si decidono le sorti del paese, si concentrano attese e pretese. Tutti comperano, tutti fanno contratti. Qui c’è la vita e al tempio c’è il massimo di espressività...
messa-crismaleI sentimenti che abbiamo in cuore in questi giorni pasquali sono più orientati al dolore che alla festa; alle morti dovute alla nostra fragilità umana come sono state quelle delle studentesse in Spagna, alla tragica carneficina dovuta a odi per ora insanabili e a disegni politici aberranti, a protervia, a visioni religiose impazzite per la cattiveria dell’uomo. Portiamo questo dolore e questo odio all’altare di oggi, perché Dio, Padre Buono, accolga nelle sua braccia ogni uomo e donna che ha perso la vita, dia conforto a chi soffre in...
lectio-magistralis Francesco riforma il processo canonico per le cause di nullità matrimoniale «Favorire non la nullità dei matrimoni, ma la celerità dei processi». Preparare meglio i fidanzati e i giovani alla scelta del sacramento del matrimonio     «Favorire non la nullità dei matrimoni, ma la celerità dei processi». È il principio base dei due «motu proprio» di papa Francesco, intitolati «Mitis iudex Dominus Iesus» e «Mitis et misericors Iesus» sulla riforma del processo canonico nelle cause di nullità, rispettivamente del Codice di...
sigalini-a-yaoundeIl vescovo nei cenacoli camerunensi dell'associazione «Potenza divina d'amore»Il viaggio del vescovo Domenico Sigalini in Africa, svoltosi dal 31 gennaio al 7 febbraio è nato dall'esigenza di valutare l'approfondimento e la ricezione del carisma dell'associazione, di diritto diocesano, «Potenza Divina d'Amore», così come esso si è sviluppato nella gemella Associazione del Camerun «Puissance Divine d'Amour». Nel corso della visita, pertanto, il vescovo ha illustrato, nella loro...
inizio-visita-pastorale-del-vescovo-2Diocesi "La Visita Pastorale è una delle forme, collaudate dall'esperienza dei secoli, con cui il Vescovo mantiene contatti personali con il Clero e con gli altri membri del Popolo di Dio. E' occasione per ravvivare le energie degli operai evangelici, lodarli, incoraggiarli e consolarli, è anche l'occasione per richiamare tutti i fedeli al rinnovamento della propria vita cristiana e ad un'azione apostolica più intensa". (cfr. Apostolorum Successores n. 220)   Visualizza la LOCANDINA   Visualizza il DECRETO e il...
contempliamo-oggi-in-quel-bambino-il-senso-della-nostra-vitaStiamo celebrando una festa molto legata ai nostri ricordi, molto piena di sentimenti, carica di relazioni che vogliamo sempre mantenere, che ci rimettono in circolo con serenità nel nostro piccolo o grande mondo. I social network ci hanno messo in contatto con amici, collaboratori, parenti. I messaggi imperversano nei nostri cellulari, wahtsapp ci regala immagini, fotografie, dialoghi. Insomma molti di noi sperimentano di sentirsi di qualcuno, di far parte di un tessuto di relazioni vitali.Ebbene in questo tessuto oggi pone la sua tenda...
si-e-fatto-piccolo-per-liberarciÈ un Natale assolutamente nuovo quello che celebriamo stanotte, perché siamo in un anno giubilare che nessuno avrebbe pensato di regalarci, se non papa Francesco che ci presenta continuamente, fin dal suo apparire di due anni fa alla prima benedizione da papa, il vero volto di Dio che è il volto della misericordia. Gesù non viene a noi per metterci al sicuro in una roccaforte, ma per aprirci un cammino di conversione incessante, un cammino di lotta continua per la conquista della vera pace, che consiste nel ristabilire un rapporto di...
festa-della-famiglia-2015-mc-8-27-35Tante cose ci sono nel DNA della nostra struttura di uomini e donne di oggi. La voglia di comunicare, la voglia di vivere, la gioia della conquista, l’amore alla bellezza, il sorriso, il dono, l’allegria, la forza della sessualità. Sono tutte cose di cui non possiamo fare a meno. Ma ce n’è una sorprendentemente che si inscrive misteriosamente nella nostra vita, che nessuno vuole, incomprensibile ma sempre puntualmente presente: la sofferenza.Prima o poi, piuttosto presto che tardi, ciascuno deve fare i conti con il soffrire. Spesso siamo...
agapito-unisce-palestrina-e-kremsmuenster-nella-fede-e-nella-testimonianzaAgapitus vereinigt Palestrina und Kremsmünster im Glaube und in der Bezeugung.   Ora il nostro compito è di aiutarci tutti  a un ascolto attento della Parola di Dio e a una meditazione sulle radici cristiane della nostra terra prenestina e della vostra terra di Kremsmünster. L’essere vicini a Roma, l’intrattenere rapporti commerciali, politici e religiosi con il cuore dell’impero romano è stato determinante per la vita dei nostri avi e lo è stato anche per l’arrivo del vangelo nelle nostre terre. Se a Preneste, a due passi da...
agapito-un-segno-interiore-e-pubblico-di-fedeLe nostre liturgie sono un incontro sicuro con Dio, oltre le nostre supposizioni o false autosufficienze che ci dicono che ciascuno di noi Dio lo può incontrare dove vuole, pregare quando vuole e incontrare sempre anche nello svago e nel riposo. Questa basilica cattedrale invece è il luogo dedicato a Dio da un papa che diventa il luogo sicuro e vero del culto a Dio onnipotente, della memoria rinnovatrice del sacrificio di Cristo nell’Eucaristia, della discesa dello Spirito Santo sulla comunità diocesana per abilitarla a trattare le cose...
solennita-dell-assunzione-della-beata-vergine-di-mariaMagnificat Questa bella paralisi della vita normale, che è il Ferragosto, riesce ancora a farci capire che la festa è una componente essenziale della vita umana, come diceva papa Francesco ieri all'udienza generale, è Dio che ha inventato la festa, non le nostre preoccupazioni di produzione, di efficienza Non siamo delle macchine automatizzate sulla produzione, e noi i cristiani mettiamo al centro del mese del riposo la Madonna. La contempliamo Assunta in cielo nelle braccia di Dio Padre, una creatura fatta di carne e ossa come noi che...
chiara-di-assisi-segue-gesu-il-suo-specchio+ Domenico, vescovo Chiara è stata una persona che ha deciso di lasciare tutto affetti, luoghi, beni, tradizioni, usanze, convenienze per vivere in estrema povertà nel pieno della sua giovinezza, contro il parere di tutti, osando l'impossibile in un mondo in cui a un giovane e soprattutto a una ragazza non era permesso di avere nessuna progettualità propria, ma sempre legata o al casato o al censo o ai progetti degli adulti. Quando ha incontrato Francesco con lui ha sognato un mondo redento, ricostruito secondo il vangelo. Chiara e...
la-chiesa-prenestina-ai-tempi-di-papa-francesco-2 Come risponde ai nuovi segni dei tempi: crisi della società, dell’economia, della democrazia, dell’umanesimo, e di una religione omologata al mondo e a bassa intensità?      Presentazione Importante è la celebrazione del nono centenario della nostra cattedrale dedicata a sant’Agapito martire perché ci riporta ad amare la nostra chiesa, a rinnovare in essa la nostra fede, a rimotivare la nostra fedeltà alla persona del papa, al suo ruolo imprescindibile per una chiesa cattolica, a rimettere al centro, se ve lo...
x-anniversario-della-ordinazione-episcopaleLa vita è come un parto (Gv 16, 20-23a). Fa parte dell’esperienza umana venire al mondo attraverso il dolore del parto. Per le mamme giovani alla loro prima esperienza è preceduto da una attesa sempre molto apprensiva. I dolori del parto sono intensi, ma è intesissima la gioia di aver tra le braccia un bimbo. Dice Gesù nel vangelo: “La donna quando partorisce ha tristezza, perché è venuta la sua ora. Ma quando ha partorito il bambino, non si ricorda più della sofferenza, per la gioia che è nato un uomo al mondo.” E’ dolore intenso quello...
madre-del-buon-consiglio-di-genazzanoPerché Maria è "Madre del Buon Consiglio?" Gesù Cristo, Verbo eterno del Padre e Sapienza eterna, è il nostro unico Consigliere. Dice la S. Scrittura: "….è nato per noi un bambino, ci è stato dato un figlio. Sulle sue spalle è il segno della sovranità ed è chiamato: Consigliere mirabile, Dio potente, Padre per sempre, Principe della pace; grande sarà il suo dominio e la pace non avrà fine…" (Is 9,5f). Nostro compito è accogliere la parola che da Lui proviene e ci guida nella vita, che noi coloriamo abbondantemente di inganni, di...
carchitti-confraternite-a-dirsi-la-gioia-del-risorto-la-nuova-creazione-definitiva-lc-24-35-4939 Guardate le mie mani e i miei piedi: sono proprio io! Toccatemi e guardate; un fantasma non ha carne e ossa come vedete che io ho”. (Lc 24, 39). L’esperienza tragica della morte è nostro pane quotidiano. Giustamente la nascondiamo perché vogliamo vivere, perché la vita dell’umanità è più forte delle morti che la ridefiniscono continuamente; ma non è nascondendola che la possiamo vincere, è guardandola nella vicenda di Gesù. I giorni dopo la Pasqua sono molto concitati, i discepoli si vedono ripopolare i loro momenti privati o...
in-memoria-di-p-alberto-amarisseLa diocesi di Palestrina esprime massima solidarietà a papa Francesco circa la condanna esplicita e ai livelli massimi dell’insegnamento pontificio circa il genocidio degli Armeni, contestato platealmente dal governo turco, proprio perchè dal riconoscimento di esso si può arrivare a una nuova convivenza e pace.Lo facciamo come prenestini perché anche noi abbiamo pagato con  il sangue questa persecuzione. Facciamo solenne memoria di un nostro concittadino di Cave padre Alberto Amarisse, che proprio fu vittima in quegli anni nel...
un-giorno-di-festa-per-maria-di-magdala-pasqua-2015Tutto nasce dalla caparbietà di una donna che non si dà pace di aver perso il senso della sua vita pur trovato a fatica. Lei Gesù l’aveva rincorso, sapeva che non era stimata, strana appariva agli occhi della gente, sette demoni la possedevano e lui  l’aveva liberata, le aveva fatto provare ancora pace, gioia di vivere, armonia di rapporti con tutti, vita desiderabile. Poteva essere ora tutto finito? Anche lei si stava adattando, l’unica cosa che riusciva a pensare di Lui era il suo corpo freddo, piagato, disprezzato e violato....
la-risurrezione-e-la-nostra-vita-veraAbbiamo vissuto una settimana all’insegna dei ricordi, delle tradizioni, delle usanze ereditate dai nostri genitori, ci siamo improvvisati attori, registi, sceneggiatori di fatti più grandi di noi e siamo potuti risalire alla nostra infanzia, all’incanto di ogni fanciullezza. Abbiamo visto giovani interpretare Gesù Cristo, uomini maturi fare Pilato, anziani fare i sommi sacerdoti, il solito, segnato a dito, fare Giuda. Poi ci siamo fatti passare di mano in mano quella croce. Potevamo essere tentati solo di esprimere tradizioni, folklore,...
venerdi-santo-2015Il giorno del giudizio è venuto. E’ bastata una condanna esemplare, qualche scontento che presto tornerà a ragionare e ce ne darà ragione, un po’ di buon rapporto con l’autorità romana che non possiamo più sopportare, ma soprattutto abbiamo sventato l’attacco più distruttivo alla religione dei nostri padri.Era ora che tutto tornasse nella normalità; chi era questo nazareno che voleva sovvertire le nostre vecchie, chiare, provate abitudini? chi pretendeva di essere questo provinciale, che si autocandidava ad essere eversore?Siamo sempre...
la-cena-del-signoreE' molto tragica la sera dell'ultima cena. Si consumano due tradimenti uno dopo l'altro, in una ingratitudine lancinante, in una umanità sprezzante e sempre misteriosa nel suo cedere al male.Gesù è giunto alla sua offerta definitiva per il bene della nostra umanità. Ho sempre desiderato mangiare questa Pasqua con voi. La grande sensibilità umana di Gesù anticipa nella semplicità e serenità di un pasto comune, nei segni del pane e del vino, il dono fino alla morte del suo corpo e del suo sangue. In ogni nostra parrocchia, tanti di noi...
messa-crismale-2015-primo-anno-della-celebrazione-del-ix-centenario-della-dedicazione-della-cattedrale-2primo anno della celebrazione del IX centenario della dedicazione della cattedrale. Siamo tutti convocati, battezzati e presbiteri a celebrare il dono del sacerdozio che Dio ci ha fatto nella persona, vita, passione, morte e risurrezione di Gesù. Qualcosa di grande ci accomuna come popolo santo di Dio: ha fatto di noi un regno, sacerdoti per il suo Dio e Padre. Siamo sacerdoti, re e profeti della nuova alleanza stabilita non nel sangue di capri e tori, ma nel sangue di Cristo, nostro Salvatore. Non è un mistero che si risolve e compie in...
trasformazioni-del-cleroPresento qui di seguito uno studio che ha preceduto il lavoro diocesano di riprogettazione della formazione permanente del clero. E’ una lettura della situazione proposta ai vescovi nel mese di novembre scorso dal sociologo Luca Diotallevi e da me riscritta e resa più comprensibile nella nostra vita diocesana e nel nostro territorio. Emergono elementi che fanno pensare a una sorta di crisi.   Si tratta di crisi, ma non necessariamente negativa. Non si dice che non ci sarà futuro per valori, norme e conoscenze da cui si proviene e...
la-pastorale-diocesana-elementi-di-chiarezzaUn presbitero mi ha fatto una serie di osservazioni, un po' impietose, in maniera pulita e firmata, dopo l'incontro con gli operatori pastorali della prima domenica di quaresima a Cave san Bartolomeo, un incontro ben riuscito e partecipato, lamentando una eccessiva accoglienza di associazioni. Quanto scrivo è un tentativo di aiutare a capire meglio l'impostazione pastorale che sta sotto a tante iniziative che nascono si sviluppano, crescono e muoiono nella nostra diocesiVengo da una diocesi di mille preti e di un milione di abitanti, da...
alza-lo-sguardo-a-quella-croce-gv-3-14-21Avere un ideale ti aiuta molto a vivere, avere un sogno che lancia la tua immaginazione oltre le ingessature della realtà ti può far rischiare la fuga, ma spesso ti permette di nutrire progetti, visioni di mondo belle, catalizzare le forze su prospettive nuove. Non abbiamo bisogno solo di mangiare, di riempire la pancia, ma anche di bellezza, di ideali, di simboli che ci richiamano la grandezza della vita oltre ogni miseria in cui la nostra insensatezza l’ha costretta. Mi sono sempre domandato perché nelle catapecchie più squallide delle...
la-pastorale-delle-periferie-una-sfida-alla-diocesi-prenestina+ Domenico Sigalini Il continuo insegnamento di Papa Francesco sull’uscire, sulle periferie e sulla chiesa come ospedale da campo, ci aiuta anche a delineare una aggiornata dimensione del servizio pastorale di una parrocchia: quella dell’abitare in tutti i sensi la periferia. Tanto più che la nostra diocesi prenestina è fatta da tante cittadine che hanno una dispersione di abitazioni altissima. Non esistono da parecchio tempo dei paesi che corrisposndono alle parrocchie e nemmeno delle parrocchie che godono di un territorio raccolto...
epifania-del-signorePapa Benedetto un giorno ha fatto un discorso che aveva galvanizzato tutti i mass media: giornali, televisioni, radio, talk show.  Si trattava di una semplicissima verità, cioè che non dobbiamo affidare la nostra vita ai pronostici, all’astrologia, agli oroscopi… Diceva infatti:“La nostra speranza non fa conto su improbabili pronostici e nemmeno sulle previsioni economiche, pur importanti. La nostra speranza è in Dio, non nel senso di una generica religiosità, o di un fatalismo ammantato di fede. Noi confidiamo nel Dio che in Gesù...
andarono-e-trovarono-maria-lc-2-16-21Gettiamo ancora il nostro sguardo sul presepio. Il centro è sempre Gesù, e la nostra attenzione a Lui oggi è mediata da Maria, la madre. E’ con lei che vogliono solidarizzare i pastori, gente semplice, che conosce il bisogno di una donna che ha appena partorito e le portano senza indugio, dice il vangelo, con un moto spontaneo del cuore, con l’immediatezza di chi vive nella precarietà e ha come unica soddisfazione la solidarietà, il conforto della loro presenza. I pastori erano gente disprezzata, poco di buono, randagia, gente che vive di...
natale-2 Oggi ci facciamo  tutti uguali davanti a un richiamo più forte di noi, scritto dentro le nostre vite da tradizioni, culture, parole, da gesti semplici di papà e mamma, di nonni, preti, pazienti catechisti, maestri che ci hanno insegnato che nella vita abbiamo bisogno di credere in qualcosa per vivere. Questo qualcosa è qualcuno che si chiama Gesù. A monte di queste nostre tradizioni ci sta una storia brutta, come una deflagrazione distruttiva, entro le domande grosse della vita. Da dove vengo, dove vado, perché il dolore, perché...
natale-nasce-il-reDietro un insieme di buoni sentimenti, un rito bonario o gesto di fede, a seconda del perché andiamo in chiesa a Natale, nessuno di noi intende mettere avanti le mani per darsi meriti o patenti di bontà. A Natale ci facciamo tutti uguali davanti a un richiamo più forte di noi, scritto dentro le nostre vite da tradizioni, culture, parole, gesti di papà, mamma, nonni, preti, pazienti catechisti, maestri che ci hanno insegnato che nella vita abbiamo bisogno di credere in qualcosa Ma il Natale ci deve aiutare a riposizionarci nella nostra...
pura-senza-macchia-sogno-dell-umanita-l-immacolataTutte le volte che apriamo un quotidiano non possiamo non vedere come il male sia di casa nella vita degli uomini. Abbiamo studiato da bambini al catechismo l’episodio di Adamo ed Eva che nel paradiso terrestre vengono insidiati dal serpente e tirati dentro ingenuamente nella disobbedienza a Dio. Poi siamo diventati grandi e quell’episodio ci ha fatto sorridere, ne abbiamo colto tutta lo stile narrativo. Sicuramente è una descrizione simbolica della vita, di quello che la natura umana sperimenta. E ci siamo detti: favole per bambini!...
una-casa-per-la-citta Il 16 dicembre 1117, farà novecento anni nel 2017, il papa Pasquale II tornando da una lunga peregrinazione nel Sud d’Italia, prima di rientrare a Roma, si fermò a Palestrina a consacrare la cattedrale, noi diciamo a dedicare la cattedrale a Dio intitolandola a Sant’Agapito. Sarebbe bello conoscere che cosa ne fu in seguito della nostra cattedrale, che conobbe almeno due o tre distruzioni, ma ancora più bello vedere come la diocesi di Palestrina, antichissima, tra le prime sette più antiche della storia, avesse i suoi luoghi principali...
col-regno-nel-cuoreOmelia. Sigalini durante la veglia mariana: «Dio è sempre Padre anche quando ci sferza» Noi abbiamo la triste possibilità di cambiare anche le cose più belle in una bottega. Abbiamo un istinto indomabile di mercificare ogni cosa, ogni sentimento più bello, ogni realtà anche profonda: il primo è stato l’amore stesso.Che cosa mi dai se ti prego Dio per farti avere una grazia? Signori avete avuto fortuna quest’anno con i vostri greggi, con i vostri affari? Guardate che dovete pagare, altrimenti l’anno prossimo la grandine è assicurata, le...
cristo-re-festa-diocesana-bande-musicali-cattoliche-2Credo che tutti abbiano passato qualche notte insonne in attesa di un esame. Come sempre l’abbiamo fatto più difficile di quanto non lo fosse, i nostri genitori magari ci ridevano sopra, ma per noi era una prova. Che cosa mi domanderà? Non ci bastava l’aver raccattato tutte le domande possibili: ci immaginavamo sempre qualcosa di inaspettato, di nuovo, di non previsto. Non sarà così invece per l’esame della nostra vita. Che cosa ci chiederà il buon Dio quando gli staremo davanti alla fine della vita? Che imprevisti inventerà per metterci...
non-stare-a-contare-i-mucchietti-lc-12-13-21 C’è nel Vangelo la descrizione dell’insana soddisfazione di un uomo che ha lottato tutta la vita per farsi un nome, per costruire una azienda, per alzare il fatturato, per imporsi sul mercato. Un uomo riuscito che si è allargato sempre di più e che ha il dono di sedersi a contemplare e a sentirsi soddisfatto. Fermarsi a guardare ciò che si è raggiunto è già un fatto positivo rispetto a quell'affanno dell'avere che a molti avvelena tutta la vita per conquistare sempre di più. Ebbene quest'uomo si siede, contempla e pone la sua fiducia in...
ripartiamo-insieme-2+ Domenico Sigalini Quando si fanno le gare soprattutto di atletica leggera, gli atleti sono ai posti di blocco in posizione di partenza e aspettano impazienti, agitati, tesi che lo starter dia il via. Se ai blocchi di partenza ci sono i cavalli da corsa con il fantino, di partenze sbagliate e da rifare, di tensione ai blocchi ce n’è da vendere.Noi non siamo così tesi e preoccupati, ma preparati sì e sicuramente disposti a dare inizio a eventi significativi. Iniziamo quest’anno con una Settimana biblica. Mettiamo al centro la Parola di...
xxi-domenica-anno-a-mt-16-13-21Ma io per te chi sono?Lo domanda il ragazzo alla ragazza. Si sente ora abbracciato e baciato, ora amato e lasciato, ora alle stelle per l’amore corrisposto, ora abbandonato e solo. Lo domanda la moglie al marito che si sente sequestrata in casa; o il marito alla moglie, quando si sente un soprammobile; lo domanda un figlio ai suoi genitori: talvolta si sente di nessuno, qualche altra volta è soffocato da non potersi esprimere. Lo domanda un prete al suo vescovo per sentire se ha ancora un padre cui affidare la sua passione per il vangelo....
prenestini-pendolari-ma-fieri-mt-10-17-23Le feste durano poco, perché sono solo dei segni collocati nella nostra esistenza per darle aperture di infinito, momenti di gioia, di gratuità, di comunione per poter affrontare con determinazione la vita quotidiana. Le feste sono infusioni di coraggio, finestre aperte sul senso dei nostri giorni, per poterlo sempre avere nel cuore, e determinare i nostri atteggiamenti. Quale che sia l’idea che abbiamo dei giovani, talora purtroppo è disprezzo, commiserazione o compassione, sta di fatto che sono sempre i primi a cogliere la verità e a...
solennita-di-sant-agapito-martire-2Morte e lotta, ma io ci sono Tre parole ci stampa la sacra scrittura nella coscienza stasera: la morte, la lotta, una compagnia.   La morte è guardata dal punto di vista di Dio. E' la morte per l'uccisione spietata di Agapito, per una persecuzione senza sosta contro i cristiani che in questo tempo sta aumentando come ai tempi di Agapito in quei giorni romani, efferati, di agosto, in cui furono ammazzati crudelmente tanti giovani: Lorenzo, Sebastiano, Tarcisio, i quattro diaconi di papa Sisto... Abbiamo pregato per loro il giorno...
l-arca-dell-alleanzaCiascuno di noi ha degli oggetti cui è molto attaccato: gli ricordano momenti importanti della vita, incontri, promesse, esperienze determinanti… E quando si sposta  se li porta con sé o se li mette addosso se sono di moda. Sono anelli, nastrini, fotografie da mettere nel portafoglio, collane, brillantini, chiodi infissi nelle orecchie come piercing. I bambini hanno i loro giocattoli che si portano dietro fino a età non troppo infantile: un set di barbies da risistemare tutte le mattine sul letto, qualche orsacchiotto di pelouche…...
settimana-biblica-sette-giorni-di-grazia-per-riscoprire-questo-dono-che-dio-ci-ha-fatto-2Siamo tutti in cerca di una speranza viva, perché di speranze morte ci stiamo riempiendo la vita ogni giorno. Non pochi di noi navigano nell’abbondanza, altri vivono con dignità la loro indigenza, molti fanno fatica ad arrivare alla fine del mese. Non riusciamo ad immaginare un futuro più bello come era consuetudine di tutte le famiglie fino a poco tempo fa. Il bene comune è solo la somma dei beni di ciascuno e chi li ha se li tiene.In questo nostro modo di vivere ci siamo dentro come cristiani, come comunità, come parrocchie. Non siamo...
a-cave-la-pace-ci-piace-2E’ da alcuni  anni che i giovani di Cave all’inizio, e poi tutta la pastorale giovanile, organizzano una tre giorni di riflessioni, manifestazioni, canti, fiaccolate, momenti teatrali, preghiere sui temi della pace. Cave nell’antichità è stata luogo di un glorioso trattato di pace, che viene ricordato ogni anno; qui i giovani ne vogliono vivere lo spirito che non è legato alla storia o alle commemorazioni, ma alla vita di tutti i giorni. Infatti si interessano anche di violenza e soprattutto di come poterla snidare dal cuore e dai...
ordinazioni-a-pentecoste-2014Ubriachi sembravano, ma erano solo le nove del mattino, ci tenne a precisare Pietro, nel suo primo discorso urbi et orbi che ha fatto, diremmo noi oggi, dalla loggia del cenacolo. Quella loggia sarebbe diventata dopo tanti anni, dopo il martirio di Pietro e Paolo, dopo secoli di martiri, dopo secoli bui, dopo tante purificazioni la loggia in cui si può ancora oggi sperimentare la forza, la novità dello Spirito, come abbiamo visto con papa Francesco. Ricordiamo tutti il primo affacciarsi a quella loggia di papa Francesco. Ci ha dato la...
ideare-in-comunioneLa presunzione, la tristezza, l'inerzia e la fretta, tentazioni da allontanare.   Quando i vescovi si riuniscono in assemblea è sempre una esperienza bella. Tutti siamo vescovi, carichi di responsabilità verso Dio e verso i fratelli, con nel cuore la propria diocesi e in cerca di una comunione, difficile perché siamo più di 200, ma garantita perché basta accoglierla da Dio che ce ne fa sempre dono. Molteplici le tematiche di questa sessione: la più coinvolgente dal punto di vista della responsabilità del vescovo nel suo compito di...
lectio-magistralis-con-il-vescovo-3Lectio magistralis del Vescovo alla Scuola di Formazione Teologica Lunedì 12 maggio 2014- ore 18,00- Sala dei Cardinali in Curia. All'interno del programma della Scuola di Formazione Teologica della nostra Diocesi, il Vescovo S.E. Mons. Domenico Sigalini terrà il giorno 12 maggio 2014 alle ore 18,00 nella Sala dei Cardinali della Curia una lectio magistralis sul tema "Evangelii Gaudium: una pastorale della gioia". Si tratta di un incontro nel quale avremo la possibilità di riflettere approfonditamente sulle prospettive pastorali...
la-tomba-e-vuota-il-corpo-non-c-e-piu-gv-20-1-11Ci facciamo tutti gli auguri di buona pasqua, gli orientali si dicono solo “Cristo è risorto” e rispondono “è veramente risorto”. Vanno subito al centro della festa, al cuore di questa giornata. Sappiamo di dire cose che hanno dell’inverosimile, parliamo di una vita che non ha fine, una vita che continua sempre, rinnovata e bella, senza le brutture che le abbiamo incollato con le nostre cattiverie. Quei volti sfigurati dalle violenze, quei corpi violentati dalle guerre, quelle vite stroncate dagli assassini, tornano a vivere e non...
e-una-vita-piena-definitiva-senza-limiti-che-ci-viene-regalata-stanotte-2Abbiamo terminato le nostre quaresime; la vita purtroppo sembra più una quaresima che una pasqua, soprattutto in questi anni di crisi che non riusciamo a scrollarci di dosso. Incolpiamo tutti, ci arrabbiamo pure, restiamo stupiti della fantasia e della spudoratezza di chi ruba i nostri sacrifici, stiamo a sperare e ci mettiamo tutti un po' del nostro impegno per tornare a vivere serenamente e almeno a lavorare. Ma questa settimana abbiamo voluto ancora concentrare la nostra attenzione, convogliare i nostri sentimenti su Gesù. Abbiamo...
depositiamo-le-nostre-morti-nelle-braccia-di-dio-padre-2Quel venerdì, quel giorno di Parasceve, quel giorno in cui Gesù affronta quello che agli occhi dei potenti, dei benpensanti, degli stessi rappresentanti di Dio, è ritenuta una vittoria su di lui, una sconfitta della sua missione, una fine definitiva sui suoi sogni, sul suo progetto di mondo e di uomo nuovo, è per noi una data memorabile. Tentiamo ancora oggi di calarci in quella morte, riudire quel grido che sembra di disperazione, perché sappiamo che dobbiamo tutti passare da qui. Passare soltanto e non rimanerne prigionieri per sempre....
giovedi-santo-prendete-e-mangiate-2Quella sera Gesù viveva un momento molto delicato, decisivo, determinante. La sua missione, la sua passione per il regno di Dio, per un nuovo patto con il popolo, con la gente, con l'umanità era vicina all'apice, alla sua conclusione pure. Il profumo della donna che aveva spezzato un vasetto di albastro di nardo purissimo per ungergli il capo, quest'ultimo gesto d'amore fatto per il suo corpo, si era già diradato nell'aria e cominciava a diffondersi l'acre odore di un tradimento; un altro gesto che avrebbe dovuto essere di amicizia,...
giovedi-santo-2014-essere-pastori-contenti-affidati-a-dio-e-dedicati-al-popolo-suo-2Stasera nelle nostre comunità celebreremo la cena del Signore, saremo toccati e affascinati con i nostri fedeli da quel dono straordinario che Gesù ci ha fatto tra una promessa e un tradimento; stamane siamo tutti uniti nel nostro presbiterio a ridirci che siamo contenti di essere preti, che desideriamo sempre metterci al servizio del popolo di Dio col dono che Dio ci ha fatto essere, che vogliamo offrire a tutti, soprattutto ai più poveri, la sua parola, il suo corpo e il suo sangue, il suo perdono, la sua consolazione, la sua grazia...
nomina-nuovo-assistente-ecclesiastico-generale-dell-azione-cattolica-3Papa Francesco ha nominato oggi S. E. mons. Mansueto Bianchi, finora vescovo di Pistoia, quale Assistente ecclesiastico generale dell'Azione Cattolica Italiana.   La nostra Diocesi ringrazia calorosamente il nostro vescovo Mons. Domenico Sigalini per il lavoro svolto finora con generosità e sensibilità e augura al nuovo eletto un fruttuoso ed intenso ministero pastorale.   Il messaggio di benvenuto del presidente nazionale dell'AC,Franco Miano   Il saluto di mons. Mansueto Bianchi all'Azione Cattolica...
donne-crocifisse Si è fatto tanto parlare e ce ne sarà ancora sulle famose quote rosa nella distribuzione dei posti nel parlamento italiano; giusto che non ci siano discriminazioni, tra maschi e femmine. Si è usato il termine genere, perché si fa fatica a dire maschio e femmina; probabilmente presto non potremo più dirlo, per non discriminare altri generi che si impongono ideologicamente fin da bambini, come se fossero una realtà del tutto naturale e progettuale da far crescere e da imporre, non soprattutto da amare e da rispettare, da stimare e da...
sperare-comunqueEducare alla speranza in un tempo di precarietà.Le giovani generazioni nella ricerca di lavoro e nel progettare la loro famiglia.Questo è il titolo di un lavoro capillare che verrà affrontato in tutte le comunità cristiane, sotto la guida e l'esempio dei membri delle tre commissioni: Famiglia e giovani,Pastorale sociale, Laicato. Si tratta di costruire un laboratorio di condivisione di segni di speranza. Le linee guida di una preparazione della comunità cristiana sono: il prioritario ascolto della realtà giovanile, privilegiando le...
precarieta-e-speranza-incertezze-di-oggiSi può ancora trovare un lavoro e progettare di metter su famiglia? L'emergenza della precarietà giovanile ci sta travolgendo. Si ha l'impressione che tutto, intorno a noi, sicurezze e protezioni sociali, garanzie e prospettive crollino come un castello di sabbia travolto dalla furia degli elementi. È questo un terremoto che rischia di porre in crisi anche la solidità della nostra stessa fede.Diventa allora sempre più necessario educare alla speranza in un tempo di precarietà... Cioè ridire che anche oggi c'è una roccia sulla quale non...
giovani-e-famiglia-un-nodo-fondamentaleAl centro va messa la persona, amata e portatrice di speranza. Se i giovani non hanno possibilità di lavorare, compiamo una grande ingiustizia nei loro confronti e se non riescono a immaginare che fare famiglia, dare vita, amare per sempre, totalmente un'altra persona, sia una meta importante del loro essere uomini e donne, vengono privati di diritti inalienabili e necessari alla loro felicità e realizzazione umana. Su queste riflessioni la chiesa italiana sta impostando un convegno che possiamo chiamare laboratorio per distinguerlo da...
relazione-vescovo-sigalini-assemblea-dell-azione-cattolica-di-palestrina-2Per una AC che si fa gioia, missione, azione e fiducia in Dio   Sono le quattro parole con cui posso riassumere la bellissima esortazione apostolica di papa Francesco: "la gioia del Vangelo".   Per noi la chiesa, la fede, la vita cristiana è gioia. Nel mio stemma episcopale ho voluto caparbiamente scrivere: "collaboratori della vostra gioia", frase biblica in un contesto che la contrappone a "padroni della vostra fede". Non volevo mettere in risalto qualche tratto, ahimè non costante, del mio carattere, ironico e allegro,...
emergenza-alimentare La sollecitudine del nostro Vescovo per le necessità di natura anche materiale dei più bisognosi, giunge in questo mese tempestivamente nelle parrocchie della diocesi, attraverso una lettera indirizzata a tutti i presbiteri. Difatti si è reso necessario effettuare un'operazione straordinaria di raccolta alimenti, denominata "Risvegliamo la Solidarietà" e promossa dalla Caritas Diocesana, in quanto a fronte dell'aumento delle famiglie in difficoltà che si rivolgono alle caritas parrocchiali, di contro sono cessate le distribuzioni di...
il-vescovo-e-il-consiglio-pastorale-diocesano-solidali-con-le-famiglie-e-lavoratori-della-168Il Vescovo e il Consiglio Pastorale Diocesano preoccupati della situazione di tante famiglie e dei lavoratori di alcune attività commerciali che abitano la cosiddetta "167", intimati di abbandono delle loro abitazione, esprimono concreta solidarietà a tutti coloro che si vedono privare del bene necessario dell'uso della casa, acquisita con tanti sacrifici, e dichiarano pieno appoggio alla amministrazione comunale che nonostante le grosse difficoltà, non tutte provenienti da chi vuole il vero bene delle persone, si adopera per una...
in-ricordo-di-s-e-mons-eduardo-davino-vescovo-2Il giorno 20 di gennaio di tre anni fa, nel 2011, si è spento il nostro amato vescovo mons. Eduardo Davino. Era stato vescovo di Palestrina del 1997 al 2005. Un grato ricordo e una preghiera sono il minimo che possiamo fare per lui. L'anno scorso gli abbiamo intitolato il piazzale della curia, che lo ha visto solerte nel restaurare tutto il palazzo, il cortile, gli uffici, che a detta di tutti erano in uno stato miserevole. Io non ho dovuto fare nessuna opera muraria da allora. Ma la mia gratitudine è ancora più ampia per la saggezza...
il-vescovo-sigalini-nella-festa-della-santa-famiglia-annuncia-la-prossima-festa-diocesana-della-famigliaCarissimi, sto celebrando la festa della famiglia nella cattedrale di Santiago nel Cile e domani nella missione italiana. Prego che possiate sempre essere famiglie segno della tenerezza di Dio, capaci di accogliere senza mai giudicare. Proprio perché imitate la Santa famiglia di Nazareth, la fede profonda di Maria, la forza e il coraggio di San Giuseppe saprete essere famiglie fedeli tra voi, fedeli a Dio e fedeli alla società. Faccio auguri ai presbiteri e al sindaco di Olevano che nel 2014 hanno deciso di ospitare la festa diocesana...
natale-il-verbo-si-e-fatto-carneSe stanotte eravamo sostenuti da tanti sentimenti e ricordi, da atmosfere intime e semplici, oggi siamo davanti a una affermazione solenne che ci riporta alla nostra vicenda umana, alla storia dell'umanità e alla presenza solenne di Dio nei meandri delle nostre esistenze. L'affermazione solenne: Il verbo si è fatto carne, ci fa puntare gli occhi sul bambinello, ma ci fa alzare lo sguardo alla nostra storia, all'universo creato, ai destini della umanità, alle nostre grandi responsabilità. Non vendiamo l'intelligenza all'ammasso come tanti...
andiamo-a-betlemme-a-vedere-che-c-e-di-nuovoVogliamo concludere proprio qui la nostra sera della vigilia, vissuta, come da tradizione, in un tessuto di relazioni tradizionali, molto umane e affettive, con tutti i nostri difetti e pregi, ascolti e finte, sincerità e formalità. Qui però siamo davanti a Dio. E' questo bambino che ci sorprende e sono questi zotici pastori, di cui ci ha parlato il vangelo, che stiamo imitando. Andiamo a Betlemme a vedere che è successo. Gente semplice, fuori dalla norma, incivili, piuttosto selvatici. A questo si è ridotta la nostra vita? Con tutti i...
siamo-testardi-non-ci-toccate-il-presepio-225 dicembre Natale del Signore (Lc 2, 1-14) C'erano in quella regione alcuni pastori che, pernottando all'aperto, vegliavano tutta la notte facendo la guardia al loro gregge. Un angelo del Signore si presentò a loro e la gloria del Signore li avvolse di luce. Essi furono presi da grande timore, ma l'angelo disse loro: «Non temete: ecco, vi annuncio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi, nella città di Davide, è nato per voi un Salvatore, che è Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce,...
celebrazioni-di-natale-2DIOCESI SUBURBICARIA DI PALESTRINAUFFICIO DELLE CELEBRAZIONI LITURGICHE DEL VESCOVO DIOCESANO   NOTIFICAZIONE     Martedì 24 dicembre 2013SOLENNITÀ DEL NATALE DEL SIGNORESanta MessaBasilica Cattedrale, ore 23.45 Il Vescovo Diocesano Mons. Domenico Sigalini celebrerà la Santa Messa della Notte nella Solennità del Natale del Signore e, al termine della Celebrazione, prima della Benedizione benedirà il Presepio allestito in Cattedrale.* * *I Rev.di Sacerdoti, che desiderano concelebrare con il Vescovo, vogliano...
finisce-l-anno-liturgicoSiamo con domenica prossima a capodanno e con oggi, festa di Cristo Re all'ultima domenica dell'anno. Si tratta dell'anno liturgico evidentemente. Ne abbiamo avuto sentore dai vangeli di queste ultime domeniche. Con il classico linguaggio apocalittico si annuncia vicina la fine del mondo. Siamo avvertiti però che il linguaggio apocalittico non parla né di giorno, né di ora, ma di atteggiamento di attesa che deve sempre caratterizzare il cristiano, di consapevolezza della nostra finitezza: Questo nostro mondo non è definitivo. In questa...
agora-del-mar-morto-prima-giornata-di-preparazione-2La giornata del 19 comincia presto, qualcuno va a fare un giro al mare, anche se il tempo non promette bene. Alle 8 celebriamo l'Eucaristia. dopo aver fatto un saluto ai ragazzi della scuola dei salesiani. Inizia il lavoro di programmazione. Prima sentiamo via skype il rappresentante don Giacinto dell' Ucraina che ci descrive la situazione dei giovani ucraini. Il mondo giovanile vive le stesse tensioni di tutti: lavoro assente, emigrazione forzata, scarsa preoccupazione delle istituzioni per il mondo giovanile. Il mondo della fede è un...
agora-dei-giovani-del-mar-neroSi chiama agorà in greco la piazza, il luogo dell'incontro di tante persone, in genere crocevia di tante strade vive di una città o di una valle; è una agorà anche un mare perché su di esso e sulle sue rive si incrociano persone che provengono da tante parti. Era una grande agorà il lago di Galilea, dove Gesù incontrava le persone del luogo e i vari viaggiatori. E' ormai tradizione in Italia fare l'agorà dei giovani del mediterraneo, cioè incontrare tutti i giovani che provengono dai paesi che si affacciano sul mediterraneo. Hanno...
immigrati-un-dono-di-dio-mons-sigalini-l-immigrazione-se-ne-e-parlato-alla-festa-decoder-campus-di-genazzanoMons. Domenico Sigalini ha partecipato, domenica 13 ottobre, al dibattitto sull'immigrazione organizzato durante la festa Decoder Campus. Nello scenario del Castello Colonna di Genazzano il Nostro Vescovo è intervenuto confrontandosi con il Ministro per le Pari Opportunità Cecile Kyenge e con l'Europarlamentere Guido Milana. Evocando Frost, Sant'Agostino, la globalizzazione, i giovani e l'Europa, Mons Sigalini ha portato un messaggio di speranza verso quei popoli e quelle generazioni che non dobbiamo etichettare come invasori, ma ad...
lectio-con-il-vescovo "Attraverso il dialogo con le generazioni, con gli occhi aperti al mondo e le mani tese ad accogliere ed afferrare con decisione il tempo e le situazioni, che vogliamo iniziare il nuovo anno pastorale con obiettivi chiari e decisi che valorizzino la formazione e l'impegno concreto sulla luce del mandato del Papa e del Vescovo: Andate, senza paura, sul campo ed evangelizzate! Qui siamo chiamati a formarci e a impegnarci!"   Don Antonello Sio Direttore Servizio Pastorale Giovanile Diocesi di Palestrina.   IL SAMARITANO Lc...
strage-di-lampedusa-il-vescovo-domenico-invoco-da-dio-pieta-perdono-e-forza-per-cambiare-2Proprio a partire dalla bontà e grande disponibilità degli abitanti di Lampedusa, che ho visitato l'anno scorso, dove c'è una Azione Cattolica semplice e concreta nella solidarietà in stile famigliare, in comunione con papa Francesco, desidero assolutamente esprimere non solo l'orrore e la vergogna per l'ecatombe di immigrati che si è consumata ancora in mare e, credo di interpretare anche il sentire della gente della diocesi di Palestrina, anche nell'invocare una abolizione di tutte le eventuali remore che ci sono per legge nei soccorsi...
lectio-magistralis-fotografie-per-una-storia-dal-1986-al-2013Numerosa la partecipazione all'incontro avuto ieri nella sala Polivalente della Curia per la Lectio Magistralis sul tema "Giornata Mondiale della Gioventù 2013: non lasciatevi rubare la speranza" tenuta dal Vescovo S.E. Mons. Domenico Sigalini. L'acquazzone che puntualmente si è scatenato alle 18.00 in punto in concomitanza con l'inizio della Lectio, non ha affatto scoraggiato i partecipanti, che hanno riempito la sala e prestata la massima attenzione del percorso a ritroso che si è vissuto dal 1986 al 2013.   Di seguito...
lectio-vescovo-settembre-2In occasione dell'inaugurazione del nuovo anno scolastico della Scuola di Formazione Teologica di base, il Vescovo S.E. Mons. Domenico Sigalini terrà il giorno 30 settembre 2013 alle ore 18,00 nella Sala Polivalente della Curia una lectio magistralis sul tema "Giornata Mondiale della Gioventù 2013: non lasciatevi rubare la speranza".   Si tratta di un incontro rivolto a tutti, operatori pastorali e giovani, che avranno la possibilità di considerare approfonditamente un punto rilevante del programma pastorale diocesano riguardante...
papa-francesco-chiede-alla-chiesa-e-agli-uomini-di-oggiLo stile essenziale di vita cristiana di papa Francesco e le scelte necessarie della comunità cristiana.+ Domenico Sigalini   E' giusto che in un convegno pastorale, il primo dopo l'elezione di papa Francesco, abbiamo a orientare la nostra vita personale, comunitaria, parrocchiale e diocesana al vento di rinnovamento che la figura di papa Francesco sta portando in tutta la chiesa. Già alcuni interventi in questo senso li ho proposti agli insegnanti di religione delle scuole pubbliche statali sotto il punto di vista di una nuova...
all-inizio-dell-anno-scolastico-il-vescovo-incontra-gli-insegnanti-di-religione-cattolica-2  Significato di una nuova cultura religiosa negli anni del rinnovamento di papa Francesco.+ Domenico Sigalini Per dare motivazioni concrete e di cultura della fede al vostro lavoro ritengo utile aiutare a prendere per necessaria la attenzione e l'ascolto dei pronunciamenti di papa Francesco alla GMG di Rio 2013. Ne riassumo gli elementi fondamentali così:   Il motivo e il centro della GMG e della chiesa in questo momento: il mondo giovanile E' evidente che l'attenzione è mirata soprattutto a giovani e credo che per...
veglia-di-preghiera-papa-2 Anche il nostro Vescovo Domenico Sigalini accoglie l'invito del Papa ad osservare, il 7 settembre, una giornata di digiuno e preghiera per la pace in Siria.     Ai presbiteri Ai consigli pastorali parrocchiali A tutte le associazioni cattoliche e alle confraternite   Il Santo Padre, papa Francesco, ha indetto per tutta la chiesa, invitando anche tutte le chiese sorelle, i fedeli di ogni religione e gli uomini di buona volontà, una giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo...
18-agosto-1983-trent-anni-fa-l-omelia-del-beato-giovanni-paolo-ii-in-piazza-regina-margherita-2Trent'anni fa, la città di Palestrina visse uno dei momenti più solenni della sua storia. Il 18 Agosto del 1983 accolse, in visita apostolica, il pontefice Beato Papa Giovanni Paolo II. Fu una giornata straordinaria, per la popolazione di Palestrina e di tutti i Comuni della Diocesi, che accorsero in Piazza Regina Margherita, per salutare la venuta del Papa.  A trent'anni precisi di distanza da quel giovedì di agosto, pubblichiamo l'omelia del pontefice: 1. Le sono vivamente grato, signor sindaco, per le cordiali e commosse parole...
domenica-18-agosto-3 Mons. Domenico Sigalini Palestrina, Basilica Cattedrale. Siamo in tempi in cui ancora essere cristiani per molti è questione di vita o di morte. I fatti tragici dell'Egitto sotto la lotta violenta tra le opposizioni ufficiali vedono la distruzione di tutte le chiese cristiane per ritorsione o per pressione politica.  Ancora molti pagano con la loro vita la fede in Gesù che professano. Molti anche di noi nella nostra società pagano in indice di gradimento, in posti di lavoro, in possibilità di fare carriera...
sant-agapito-mt-28-16-21 Mons.Domenico Sigalini Palestrina, 17 agosto 2013, Basilica Cattedrale Andate e ammaestrate, battezzate e insegnate. Sono quattro verbi che riempiono la pagina di vangelo proclamata e che sono l'ultimo saluto agli apostoli prima del commiato definitivo da Gesù. Per noi in questa festa di Sant'Agapito del 2013,a trenta anni dalla visita del beato, e presto santo, Giovanni Paolo II, si aggiungono le profonde parole sue sulla città e la diocesi di Palestrina,diceva infatti: per voi tutti, che siete membra vive di questa Chiesa,...
solennita-dell-assunzione-il-messaggio-del-nostro-vescovo-domenico-3Solennità dell'Assunzione (Lc 1, 39-46) Mons. Domenico Sigalini, Palestrina. 14 agosto 2013   La vera festa della donna è questa. È la contemplazione di Maria che viene accolta in cielo, che vogliamo contemplar con i piedi per terra nelle nostre vicende umane come ha fatto con Elisabetta.C'è una forte intesa fra le donne quando si confidano le loro difficoltà, i loro segreti, le esperienze intime della loro vita, le apprensioni per quello che sta accadendo nella loro corporeità, quando sentono di avere in seno una vita che nasce....
notificazione-s-agapito-2015  17 Agosto 2013 SOLENNITÀ DI SANT'AGAPITO MARTIRE PATRONO DELLA CITTÀ DI PALESTRINA E DELLA DIOCESI PRENESTINA Basilica Cattedrale: ore 19.00   Il Vescovo Diocesano, Mons. Domenico Sigalini, presiederà la Solenne Concelebrazione della Santa Messa vespertina della vigilia della solennità di Sant'Agapito martire. Al termine della Celebrazione Eucaristica seguirà la Processione per le vie del centro storico della Città di Palestrina; quindi il Vescovo rivolgerà il suo messaggio alla Città e impartirà la Benedizione...
festa-san-agapito-decreto-annus-fidei-2In occasione dell'Anno della Fede, il nostro Vescovo Domenico Sigalini emana un decreto esclusivo che riguarda tutte le Chiese della Diocesi per il giorno 18 agosto 2013 p.v. in onore dei festeggiamenti di Sant'Agapito, martire prenestino, patrono della Diocesi.   Leggi il Decreto.    
la-chiesa-e-i-laici-un-rapporto-ancora-tutto-da-scrivere-a-colloquio-con-mons-domenico-sigalini-gli-indirizzi-della-diocesi-2Incontriamo il nostro vescovo Domenico poco prima dell'incontro con i maturandi della Diocesi, per affrontare, con lui per primo, il tema così importante e al tempo stesso complesso del laicato all'interno della chiesa cattolica.Un'occasione per comprendere le indicazioni e le scelte del nostro Vescovo di fronte a questo tema ed un momento anche per porsi in ascolto sulla dimensione che egli vive alla guida della nostra diocesi.Infatti Sigalini esordisce subito chiarendo la complessità e la bellezza del suo magistero. Essere vescovo "è un...
la-parola-di-dio-nell-impatto-con-il-quotidianoLa parola di Dio incarnata nelle gesta dei credenti. Sarà questa la riflessione che animerà la 63ª Settimana nazionale di aggiornamento pastorale, in programma a Termoli dal 24 al 27 giugno 2013. "La parola di Dio nelle parole degli uomini" il titolo dell'assise, tradizionale appuntamento annuale del Centro di orientamento pastorale (Cop, www.centroorientamentopastorale.org), realtà composta da vescovi, sacerdoti e laici che ha tra i suoi scopi quello di "contribuire allo sviluppo della ricerca e dello studio pastorale in Italia" e...
lectio-divina-incontro-di-maggio-con-il-nostro-vescovo-2Per il mese di Maggio il nuovo incontro sarà giovedi 30 alle ore 21:00 presso la Parrocchia San Rocco di Olevano Romano. Accoglieremo l'immagine di N.S. Aparecida,dal Nostro Vescovo Domenico riceveremo il dono della Parola e la Benedizione per intercessione di Maria. Tema dell'incontro:"Andate e fate discepoli tutti i popoli" (Mt 28,19)   Scarica il Manifesto  
1-maggio-san-giuseppe-lavoratore-messaggio-del-vescovo-domenico-nella-festa-del-lavoro-2  Voglio guarire: voglio un lavoro   Una domanda volgiamo rivolgere a Gesù aiutati da San Giuseppe su una sorta di malattia mortale che abbiamo: la mancanza di lavoro. Noi lo chiediamo: Signore voglio guarire, voglio un lavoro.  Il lavoro ci permette di essere  nel mondo da responsabili e nella storia della salvezza, cioè del ricupero pieno e definitivo della dignità dell’uomo, da credenti.   Ogni cristiano deve nutrire dentro di sé questo orizzonte ampio che va oltre ogni teoria economica, ogni...
invito-alla-preghiera-per-s-e-mons-pietro-garlatoRicevo dal vescovo di Tivoli questa informazione, mi sono messo subito in preghiera e ora rivolgo l'invito a tutti i prenestini, perché Mons. Garlato fu anche nostro vescovo.   Dio lo assista e lo protegga+ Domenico   Invito alla preghiera per S.E. Mons. Pietro Garlato    
la-venuta-2Lasciamo il posto a Dio (Lc 1, 26-38) e fidiamoci di Lui.   + Domenico Sigalini   Il nostro modo di pensare di gente che ha i piedi per terra, fatto di sogni e di progetti, ma soprattutto di realizzazioni concrete, di laboriosità contrasta un poco con il mondo della fede. Non è che chi crede debba essere un fatalista, uno che sta con le mani in mano a vedere se la vita cambia da sola, a starsene beatamente nell'inerzia più assoluta, ma sicuramente chi crede in Dio deve sicuramente mettere Dio al centro della sua esistenza e...
oggi-ricorre-il-47-anniversario-2Oggi ricorre il 47° anniversario di ordinazione sacerdotale del nostro Vescovo Domenico.   Ringraziamo Dio per il dono della Sua persona e di questi 47 anni di servizio sacerdotale alla Chiesa e agli uomini.  
un-arcobaleno-di-colori-le-confraternite-diocesane-riunite-a-capranica-insieme-al-nostro-vescovo-domenico-2Un paese che si prepara ad un evento da mesi e che in un solo giorno si tinge dei colori dell'arcobaleno. Rosso, azzurro, celeste, verde. Questi i colori delle mantelline dei confratelli e delle consorelle di tutta la Diocesi che domenica 14 aprile si sono dati appuntamento a Capranica Prenestina per celebrare il loro antico istituto e pregare tutti insieme nel Santuario della Madonna delle Grazie. Una giornata splendida ha accolto l’intera comunità diocesana e la popolazione del centro dei Monti Prenestini. Alle 10.15 si è svolta la...
l-oggi-del-concilio-attualita-di-una-speranza-l-intervento-di-domenico-sigaliniLa Diocesi di Savona ha organizzato una serie di incontri per il 50° anniversario del Concilio Vaticano II. Un ciclo di conferenze dal titolo "L'oggi del Concilio, attualità di una speranza", con l'obiettivo di presentare i documenti conciliari ai laici impegnati nella pastorale diocesana e parrocchiale, ma anche a chi è semplicemente interessato alle tematiche affrontate.Domenico Sigalini è intervenuto all'incontro del 10 di aprile 2013, affrontando il tema "Laici, da collaboratori a responsabili. Apostolicam Actuositatem, Decreto...
inaugurata-la-mostra-imago-ecclesiae-un-grande-passo-in-aventi-verso-la-conoscenza-del-patrimonio-architettonico-diocesano-prenestino-2Aperta al pubblico la mostra Imago Ecclesiae, visitabile presso il Museo Diocesano Prenestino fino al 28 aprile. La conoscenza e il recupero dei luoghi di culto prenestini apprezzabili attraverso dieci progetti di restauro architettonico realizzati da più di sessanta studenti della Facoltà di Ingegneria Edile Architettura dell’Università di Roma Tor Vergata, frutto della convenzione stipulata tra l’Università e la Diocesi di Palestrina, finalizzata proprio allo studio del patrimonio architettonico diocesano. La conferenza inaugurale,...
mi-fido-di-te+ Domenico Sigalini   Nonostante siamo tutti molto attenti a quello che facciamo e oggi soprattutto a non farci imbrogliare da nessuno, a non far la figura di polli e quindi controlliamo le porte di casa quando usciamo, torniamo indietro se non abbiamo dato le due mandate che la mamma continuamente ci assilla di eseguire, nonostante le grandi attenzioni che poniamo ad ogni passo che compiamo, abbiamo bisogno, per vivere serenamente, di fidarci, di aggiungere ai ragionamenti della nostra razionalità un sentimento non sempre...
la-pasqua-del-signore-l-augurio-del-vescovo-domenico-sigalini-2  «[...]Sarà una bella Pasqua ed è con questo sentimento che invio il mio augurio a tutti i fedeli e i cittadini della Diocesi. [...]» Il messaggio del Vescovo Domenico Sigalini arriva puntuale a riscaldare i cuori della gente, in questo giorno di Pasqua in cui si celebra la resurrezione del Signore. «[...]Sono oramai in archivio i tempi incerti delle dimissioni di Joseph Ratzinger, ora è tempo di gioire dell'avvento di Papa Francesco,[...]» ricorda il Vescovo. Un Papa che viene dal Terzo Mondo, da una zona del nostro...
giovedi-santo-tra-liturgia-e-tradizione-il-pensiero-del-nostro-vescovo-domenico-2  Sono le parole del nostro Vescovo che danno avvio alle celebrazioni della Settimana Santa. Questa mattina, nel frattempo, si è svolta nella Basilica Cattedrale di Sant'Agapito Martire la messa crismale, durante la quale «[...] il Vescovo consacra gli oli santi che verranno usati durante l'anno liturgico per il battesimo, la cresima e l'ordinazione dei presbiteri [...]». Come ricorda il Vescovo «[...] sono proprio loro, i sacerdoti, i protagonisti di questa celebrazione, durante la quale sono invitati a rinnovare le promesse...
jean-claude-nzembele-scrive-al-nostro-vescovo-domenico-2  I Padri degli Apostoli di Gesù Crocifisso chiedono al nostro Vescovo Domenico preghiere da parte di tutta la nostra comunità diocesana. Padre Jean-Claude, sacerdote impegnato nella missione di Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, descrive nella sua lettera quanto sta accadendo nella comunità da lui guidata e affidata alla congregazione di diritto diocesano, approvata dal nostro vescovo Domenico che in questi anni ha sostenuto e incoraggiato alcuni progetti missionari indicati dai sacerdoti. L’escalation di sangue che...
carissimi-prenestini-2Carissimi prenestini, recandomi in Piazza San Pietro a partecipare con il Santo Padre Francesco alla messa di inizio del suo servizio da papa, oggi, festa di San Giuseppe, mi sento in obbligo di dirvi la mia fedeltà alla chiesa, all'onestà del cristiano e al mio dovere di vescovo. Difetti ne ho tanti, di questo chiedo perdono a Dio e a voi.In questi giorni i miei scritti, le mie apparizioni in televisione, le interviste che giornalisti mi fanno, che io accetto in genere troppo ingenuamente, vi hanno forse un po' turbato, qualcuno non ha...
la-chiesa-di-sant-agapito-e-le-origini-del-cristianesimo-a-palestrina-2Sabato 23 marzo, alle ore 16,30, presso il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina, il Professore Fiocchi Nicolai, Rettore del Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana e Docente ordinario di Archeologia Cristiana presso l'Università di Roma Tor Vergata, terrà una conferenza sulle origini del Cristianesimo a Palestrina e la Chiesa di Sant'Agapito. Interverrà il nostro Vescovo. L'ingresso è libero. In allegato l'invito alla conferenza e la locandina dell'evento.   Scarica il MANIFESTO e l'INVITO  
papa-francesco-nella-parole-del-nostro-vescovo-domenico   Le prime parole di papa Francesco I  "Fratelli e sorelle, buona sera! Voi sapete che il dovere del Conclave era di dare un vescovo a Roma, sembra che i miei fratelli cardinali sono andati a prenderlo quasi alla fine del mondo, ma siamo qui. Vi ringrazio per l'accoglienza, la comunità diocesana di Roma al suo vescovo, grazie.   E prima di tutto vorrei fare una preghiera per il nostro vescovo emerito, Benedetto XVI. Preghiamo tutti insieme per lui, perché il Signore lo benedica e la madonna lo...
il-vescovo-sigalini-ospite-in-prima-serata-su-la7-da-ratzinger-gesto-di-grande-umilta-2Mons. Sigalini ieri sera, 11 marzo, è intervenuto nel programma Piazzapulita sul canale telesivo LA7 durante il dibattitto che ha avuto come tema principale proprio il ruolo della chiesa e del suo popolo alla viglia imminente del Conclave apertosi stamane nella Cappella Sistina. Mons. Sigalini, in collegamento esterno da Cave, dove nel pomeriggio si era tenuto l'incontro mensile del clero diocesano è intervenuto più volte nell'acceso dibattitto sottolinenado più volte la forza del gesto di Benedetto XVI. Ratzinger aveva ancora lo spirito...
lectio-divina-con-il-vescovo-domenico-novembre-2013  Per il settimo anno consecutivo, riprende il cammino della Lectio Divina ai giovani con il Vescovo Domenico. Gli incontri della Lectio saranno ospitati nelle parrocchie delle 5 vicarie della nostra diocesi con la collaborazione dell'Ufficio Catechistico Diocesano e dei Frati Minori del Convento di San Francesco di Palestrina. Prossimo incontro sarà Giovedì 29 novembre, dalle ore 21.00, nella Parrocchia della SS.ma Trinità e San Bartolomeo in Loc. San Bartolomeo - Cave, tema dell'incontro: "Abbiamo trovato il Messia" (Gv 1-35,51)E'...
il-volto-della-chiesa-dal-concilio-vaticano-ii-ad-oggi-corso-di-aggiornamento-2La Commissione Regionale per la Pastorale Scolastica e l'IRC, congiuntamente con l'ISSR «Ecclesia Mater» della Pontificia Università Lateranense, ha organizzato un Corso di aggiornamento della durata di 15 ore, per Insegnanti di Religione Cattolica delle scuole di ogni ordine e grado in servizio nelle istituzioni scolastiche della Regione Lazio. Tale corso avrà come tema "Il volto della Chiesa dal Concilio Vaticano II ad oggi", e si svolgerà a Roma, presso la "Casa Bonus Pastor" (Via Aurelia 208) nei giorni 27 e 28 novembre 2012.Il...
araldica2


  

una-speranza-per-vivere

Una speranza per vivere

Questo piccolo volume ne propone 90 passi, seguiti da brevi riflessioni dedicate ai temi più diversi: la preghiera, la figura di Gesù, la solidarietà, il male, la famiglia, l’amore, il lavoro, l’ambizione, l’egoismo, il sesso, il perdono, la conversione, la speranza, la povertà… Sono brani da meditare.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).