Domenica, 12  Luglio  2020  23:20:25


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanainstagram Account Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


IV Domenica di Avvento

madonna gabrieleLa liturgia di questa domenica, che al vespro lascerà il posto alla vigilia del Natale, pone al centro la figura di Maria. La conosciamo nei suoi privilegi e nei suoi meriti, ma non possiamo dimenticare che è stata innanzitutto una giovane donna, con i suoi sogni, la sua fede e il suo amore. La mariologia ha certamente conosciuto delle esagerazioni ma Maria, così come emerge dalla Scrittura e dalla Tradizione, nella sua particolare unicità, ha in un certo senso obbligato i teologi a uscire dal maschilismo e declinare la storia della salvezza anche al femminile.

Il Vangelo la rappresenta in una delle scene che più hanno ispirato il genio artistico, l’annunciazione: da Giotto al Beato Angelico, a Leonardo, Caravaggio, Botticelli e Simone Martini. Tuttavia il dipinto più affascinante resta l’originale, di san Luca, che la tradizione ha voluto pittore, proprio per lo spiccato senso artistico dei suoi racconti. La cornice storica, cara al terzo evangelista, dice l’essenziale su tempi, luoghi e protagonisti: «In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria».

 

Gabriele è l’angelo che rivela i piani di Dio e li spiega. Lo troviamo nella visione di Daniele, mentre spicca un “volo veloce” incontro al profeta (9,21), immagine che ha ispirato la rappresentazione degli angeli con le ali. Nazaret era un villaggio di contadini e artigiani, sconosciuto ai più e assente nelle cartine geografiche. Ed è qui, in un gioco di contrasti, che Luca colloca la cerimonia di apertura del disegno cristiano della salvezza, sviando lo sguardo dello spettatore dalla Roma dei Cesari, che sta al centro del mondo, verso una polverosa borgata costruita nella roccia. Il primo personaggio che incontriamo è lei: Maria.

Le informazioni personali sono scarne, ci viene solo detto che è vergine e promessa sposa a un uomo di nome Giuseppe. Lo scopo è un altro: segnalare il suo ruolo nel compimento dell’avvento messianico. Lentamente, con pennellate leggere e attente al dettaglio, l’evangelista riesce a ritrarre tutta la dignità della donna di Nazaret. Il saluto dell’angelo cattura i colori dell’ambientazione: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». Il titolo “piena di grazia” (kecharitomene) è il più alto che si possa trovare nella Scrittura, e indica un dono ricevuto in vista di una missione singolare, quella di essere stata scelta come madre del salvatore: «Concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù».

Dopo l’annuncio è Maria a prendere la parola, mostrando la maturità di un’obbedienza responsabile, che spinge l’angelo a darle spiegazioni su scelte già fatte in precedenza, come il suo proposito verginale. Nel racconto parallelo, anche Zaccaria aveva sollevato obiezioni all’annuncio della nascita del Battista, ma le sue domande avevano il sapore dell’incredulità, quelle di Maria cercano invece una rassicurazione. Nelle due situazioni l’angelo reagisce diversamente: con Zaccaria punendo, con Maria spiegando e invitandola a credere anche nell’impossibile.

Siamo al punto finale, l’organizzazione del quadro raggiunge la sua massima intensità e la situazione pare rovesciarsi: ora è l’angelo che vive l’avvento di una risposta, di un sì al quale neanche Dio potrà opporsi. Al termine, esso giunge, con tutto l’amore possibile: «Ecco la serva del Signore, avvenga per me secondo la tua parola». In una linea di confine che sembrava essersi oscurato, l’eccomi traccia un bagliore di luce, e diventa il punto d’incontro di due avventi, quello di Dio e quello dell’uomo.

All’angelo che la proclama “piena di grazia”, Maria risponde dichiarandosi “serva del Signore”. Il cielo esalta, la terra si umilia, ma il risultato è il loro contatto. La Chiesa ha in Maria il proprio modello e dunque il dovere di specchiarsi in lei. Dovrebbe perciò chiedersi se è pronta a dare la stessa risposta, per generare Cristo nel cuore degli uomini.


Don Giovanni Tangorra

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).