Lunedi, 13  Luglio  2020  00:03:15


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanainstagram Account Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


MARIA SS. MADRE DI DIO

MariaMadrediDioPRIMA LETTURA 

Il testo è una formula di benedizione liturgica che nel libro dei Numeri fa da coronamen­to alle prescrizioni per il buon ordinamento della comunità.

I vv. 22-23 sono introduttivi, secondo il tipico linguaggio sacerdotale per le prescrizioni. In questo brano riattualizzato dopo l'esilio, il Signore prescrive a Mosè di notificare ai so­li sacerdoti «ad Aronne e ai suoi figli» v. 23a) la prerogativa di benedire (diversamente da Dt 10,8; 21,5).

I vv. 24-27 contengono la formula della benedizione propriamente detta, con la triplice in­vocazione al Signore. In particolare il Signore è considerato come fonte di gioia («faccia brillare il suo volto su di te» v. 25a) e nel suo atteggiamento di benevolenza («rivolga su di te il suo volto» v. 26a).

I suoi doni e l'efficacia della benedizione si esprimono nella partecipazione della «pa­ce». Il gesto liturgico che accompagna la benedizione è una garanzia per il popolo di Dio (v. 27).

 

 

SALMO

Il salmo è in perfetto accordo con la 1ª lettura, è un grazie al Signore perché il raccolto del­l'annata è stato abbondante ed ha rallegrato il cuore. Dio si è mostrato generoso e bene­volo verso il suo popolo. Questi, per bocca del salmista, innalza un inno di lode perché si sente oggetto di «benedizione» e di grazia da parte di Dio. Egli aspira che Dio faccia co­noscere a tutti i popoli la sua salvezza perché anche loro lo possano lodare.

 

SECONDA LETTURA

Con la fede in Gesù subentra una condizione di vita nuova: la filiazione divina. Il brano della lettera ai Galati presenta come il dinamismo della storia, pervenuto alla «pienezza», si esprima in un compimento del disegno di Dio (v. 4): Dio «mandò» il Figlio, «nato da donna». Dio e l'uomo sono coagenti nell'invio e generazione di questo Figlio che ha ope­rato un riscatto dalla legge «perché ricevessimo l'adozione di figli» (v. 5). Questo evento è motivato da un ulteriore «mandato» da parte di Dio: «Egli ha mandato nei nostri cuori lo Spirito del suo Figlio». Questo Spirito di Gesù in noi ci fa pregare con un grido (v. 6) d'invocazione a Dio come Padre: noi che in lui siamo figli nel Figlio. Conseguenza logica è il riconoscerci eredi di una vita e di un possesso dovuto al Figlio e in lui a noi partecipi (v. 7).

 

VANGELO

Il testo evangelico fa parte della narrazione della nascita di Gesù, posta in correlazione con la narrazione della nascita del Battista (cf 1,57-80), e rispetto a quest'ultima, presentata co­me superiore, grazie al sistema parallelistico dei dittici. Nei primi due capitoli del vange­lo di Luca c'è un crescendo di rivelazioni dall'annunciazione nel tempio a Zaccaria riguar­dante il precursore, alla rivelazione personale del Figlio, fatta dallo stesso Gesù nel tempio. Il testo della presente lettura può essere qualificato come: rivelazione della nascita di Gesù ai pastori (vv. 16-18.20), atteggiamento di Maria (v. 19) e imposizione del nome (v. 21).

Sono tre comportamenti nei quali si esprime un modo di rapportarsi al disegno di Dio: uno stile di incontro per i pastori, una riflessione e una capacità di meditato ascolto per Maria, un adeguamento obbediente alle prescrizioni nella circoncisione e alla volontà di Dio, manifestata attraverso l'angelo, nell'imposizione del nome. La prospettiva da cui sono vi­sti questi eventi è quella di Maria, che esplica il suo ruolo di madre e donna credente.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).