Domenica, 12  Luglio  2020  23:17:23


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanainstagram Account Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


Epifania del Signore

epifaniaLa 1ª lettura, tratta da Isaia, anticipa, nel linguaggio poetico del profeta, la pagina evan­gelica, con l'accento - sottolineato dal ritornello del salmo responsoriale - sull'universa­lità dei popoli che verranno ad adorare il Signore.

PRIMA LETTURA

Il passo biblico è tratto dalla terza parte di Isaia (il Terzo Isaia). Si tratta di una visione fu­tura, escatologica, che riguarda direttamente la ricostruzione e prosperità di Gerusalemme, non tanto come edifici, quanto piuttosto come centro di riferimento per i credenti e so­spirata meta di pellegrinaggio.

Nei vv. 1-2 domina il tema della luce; non una luce qualsiasi ma “ la gloria del Signore” (v. 1), “il Signore” stesso (v. 2) risplende su Gerusalemme, mentre tutto il resto della terra è ricoperto di tenebre. Al v. 3 viene annunciato il tema del cammino, di un grande esodo che si attua “allo splendore” di questa stupenda aurora: tutti i popoli sono coinvolti. Nei vv. 4-6 viene contemplato con uno sguardo panoramico e particolareggiato ad un tempo, il ra­dunarsi delle genti da tutte le parti. In primo luogo i figli e le figlie: Gerusalemme è madre che attende (v. 4). Poi dalle città d'oltremare vengono portate “le ricchezze del mare” quasi come se si trattasse di un vero tributo di vassallaggio (v. 5). Infine dall'oriente, da Sa­ba, con una esplicita finalità cultuale, viene donato l'oro (cf Ez 27,22) e l'incenso (cf Ger 6,20). Le genti recano i doni cantando “ le glorie del Signore” (v. 6b).

 

Questa universale convocazione e cammino che converge verso un unico luogo, è la ri­sposta alla presenza-intervento della luce del Signore, di cui Gerusalemme è sollecitata a rivestirsi (v. 1).

SALMO

È un salmo appartenente al gruppo dei salmi regali. I vv. 10-11 hanno un evidente riferi­mento a Is 60,3b.6 e all'episodio evangelico dei Magi:

• il re che i Magi sono venuti ad adorare è il Messia, figlio di Davide e Figlio di Dio;

• cantando oggi questo salmo, anche noi lo adoriamo; riconosciamo, nella fede, la sua divinità; e chiediamo che il suo regno di pace si estenda a tutti i popoli della terra.

 

SECONDA LETTURA

La lettura ci presenta Paolo coinvolto in una eccezionale missione; i protagonisti dell'e­vento globale sono tutti gli uomini, compresi quindi i pagani, Dio, Cristo Gesù e lo Spi­rito. L'evento divino è denominato “mistero” con una vasta gamma di qualificazioni ed esplicitazioni: mistero conosciuto per rivelazione da Paolo (v. 3); mistero di Cristo (cf v. 4b); mistero solo oggi manifestato per mezzo dello Spirito agli apostoli e ai profeti (v. 5b; cf 2,20); mistero nascosto da secoli nella mente di Dio, oggi adempiuto (cf v. 9).

Di questo “mistero” Paolo è ministro (v. 2) nel senso che ne ha la rivelazione (v. 3), la com­prensione (cf v. 4) e il dono di annunziarlo ai pagani (cf v. 8). Il “mistero” è il disegno di Dio, qualificato da una progressività sia nell'avveramento, sia nella manifestazione del suo stesso attuarsi. Le tappe di questa rivelazione sono: gli uomini delle precedenti genera­zioni (v. 5a), gli apostoli e i profeti (v. 6b), Paolo stesso (v. 3); centro e rivelatore per ec­cellenza è Cristo. Per questa ragione il mistero può essere denominato “il mistero di Cristo” (v. 4b); infatti è in Cristo Gesù che i gentili sono stati chiamati “a partecipare alla stessa eredità; a formare lo stesso corpo; ad essere partecipi della promessa per mezzo del vangelo”.

 

VANGELO

La struttura della narrazione ci introduce alla comprensione di questo meraviglioso rac­conto, scritto dall'evangelista in un tempo in cui la Chiesa apostolica, superando l'ostile ambito giudaico, vive un'esperienza di annuncio-conversione dei pagani. Teologia, para­bola, storia si intrecciano e si fondano in questo brano che diviene più profezia che cronaca di un evento.

• Introduzione (v. 1): Evento e contesto storico.

• Ricerca e dialogo (v. 2): Sono introdotti i misteriosi personaggi (Magi) che interpella­no Erode (parlano i Magi). Reazione di Erode (vv. 3-4) che convoca “tutti i sommi sacer­doti e gli scribi del popolo”. Questi ultimi (cf Mic 5,1) rispondono (vv. 5-6) ad Erode (parlano i sommi sacerdoti e gli scribi). Vv. 7-8: Erode ai Magi (parla Erode).

• Incontro ed esperienza (vv. 9-12): L'itinerario dei Magi (“partirono”: v. 9a; entrarono: v. l la; “per un'altra strada fecero ritorno”: v. 12b) e l'incontro-esperienza con Gesù. Nella prima parte il passato e il futuro sono resi presenti per proporre una definitiva in­terpretazione della storia. Nella figura di Erode (37-4 a.C.) rivive la figura del Faraone e l'e­sperienza di un esodo di liberazione (cf Es 4,19; Os 11,1).1 sommi sacerdoti e gli scribi, che sanno interpretare le Scritture, ma non sanno riconoscere il Messia, sono gli stessi perso­naggi che accuseranno e cercheranno di mandare a morte Gesù. La presenza dei Magi è at­testazione della presa di coscienza della Chiesa apostolica che Gesù è salvezza per tutti gli uomini senza più distinzione di religione, razza o censo (cfLc 2: i poveri e gli umili; Mt 2: i grandi e i sapienti). Nella seconda parte l'accento è posto nei vv. 9b-10 sulla stella (il se­gno che ripropone credenze popolari a riguardo del nascere di un bambino e con­temporaneamente uno sfondo veterotestamentario Nm 24,17; cf Is 60,1-6; Sal 72,10-15) e nel v. 11 sull'atteggiamento di questi sapienti astrologi (?!) venuti forse dalla Mesopota­mia (?!) che riconoscono in Gesù il Signore (“prostratisi lo adorarono” cf Mt 28,17) e lo gratificano di doni (cf 1 Re 10,13: la regina di Saba e Salomone; cf Mt 12,42) collegati so­prattutto al culto (o come vogliono i Padri: che significano la regalità, la divinità, la sof­ferenza-passione di Gesù).

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).