Lunedi, 06  Aprile  2020  04:16:43


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanaAccount Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


SANTISSIMA TRINITA'

santissimatrinitaLassù nei cieli e quaggiù sulla terra, di don Massimo Sebastiani
Abbiamo vissuto i cinquanta giorni pasquali celebrando la morte, la risurrezione, l’ascensione di Cristo al cielo e la missione dello Spirito Santo. La solennità della Santissima Trinità, con la quale riprendiamo il ciclo ordinario costituisce come la grande sintesi di ciò che fu, è e sarà. In effetti la Trinità riassume in sé ogni realtà esistente e possibile. E’ la sorgente unica di tutte le cose. Attorno al mistero di Dio Uno e Trino si svolge tutto l’anno liturgico; in esso vivono la Chiesa e il cosmo intero. Tuttavia con una celebrazione apposita la liturgia vuole attirare in modo speciale l’attenzione dei fedeli su questa realtà divina, da cui tutto parte e a cui tutto si riconduce. 

 

Mistero eccelso, quello della Trinità. Eppure per mezzo del Figlio, parola di verità, e dello Spirito santificatore, Dio ci rivela la sua vita intima (Colletta). E così il mistero ci risulta meno incomprensibile e il cuore di Dio più vicino. E’ la consolante verità che emerge dalla Parola di questa solennità. Il popolo d’Israele ha fatto sulla terra, per giunta in un contesto difficile, un’esperienza unica: «Vi fu mai cosa grande come questa e si udì mai cosa simile a questa? Che cioè un popolo abbia udito la voce di Dio parlare dal fuoco, come l’hai udita tu?». E ancora: «Sappi dunque oggi e medita bene nel tuo cuore che il Signore è Dio lassù nei cieli e quaggiù sulla terra». Non è un Dio misterioso e lontano, il nostro, ma più intimo a noi di noi stessi, come dice Agostino (Cfr. Confessioni, III,6,11). Il Dio Altissimo non si accontenta di averci come sudditi, ma ci ha pensati, voluti e resi suoi figli: «Lo Spirito stesso, insieme al nostro spirito, attesta che siamo figli di Dio. E se siamo figli, siamo anche eredi: eredi di Dio, coeredi di Cristo», ci ricorda Paolo nella seconda lettura. Di fronte alla maestà del Dio Uno e Trino, che l’arte ha tentato di rappresentare in diversi modi lungo i secoli, forse ci sentiamo come gli Undici sul monte fissato da Gesù per il loro incontro: «Quando lo videro, si prostrarono. Essi però dubitarono». Il Signore non risponde al nostro dubbio sminuendo il suo potere, come forse avremmo fatto noi per tentare di accorciare le distanze, ma annulla ogni lontananza tra noi e il mistero di Dio con quanto afferma in seguito: Andate, fate discepoli tuti i popoli, battezzandoli, cioè immergendoli (questo il significato del verbo greco) nel mistero del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Davvero per il battesimo Dio è in noi e con noi per sempre. Il giorno in cui lo abbiamo ricevuto siamo diventati santuario della Trinità e abbiamo a nostra volta preso dimora nel cuore di Dio. Possiamo dunque a pieno titolo affermare che in lui viviamo, ci muoviamo ed esistiamo, perché di lui stirpe noi siamo (At 17,28).

 

Il mistero trinitario non è astratto. Esso dà forma alla vita della Chiesa, che è «popolo di Dio adunato dall’unità del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo» (S. CIPRIANO, De Orat. Dom., 23: PL 4,536, cit. in Lumen gentium, 4) e può essere preso come modello in ogni ambito dove occorre armonizzare le diversità.

 

La Trinità ci abita, il contemplare la sua gloria non ci aliena dall’uomo e dalla realtà, ma ci spinge ad agire per creare comunione, per rendere migliore il mondo che ci è stato regalato. Come testimonia l’Ordine della Santissima Trinità, sorto alla fine del XII secolo per ispirazione di S. Giovanni de Matha, che da secoli rende gloria al Dio Uno e Trino non solo con la lode ma anche operando concretamente per la redenzione degli schiavi di ogni tempo.

 

Il mistero della Trinità può riempirci la vita, se lo accogliamo. Come capitò a S. Ignazio di Loyola, fondatore della Compagnia di Gesù, che «Sentiva profonda devozione verso la santissima Trinità. (…). Un giorno, mentre sui gradini del convento recitava l’ufficio di nostra Signora, la sua mente cominciò ad essere rapita: era come se vedesse la santissima Trinità sotto figura di tre tasti d’organo; e questo con un profluvio di lacrime e di singhiozzi incontenibili. Quel mattino prese parte a una processione che partiva di là; e non riuscì un solo istante a trattenere le lacrime fino all’ora del pranzo. Dopo pranzo non riusciva a parlare d’altro che della santissima Trinità, portando molti paragoni e molto diversi, e sentendo profonda gioia e consolazione. Questa esperienza gli è rimasta così impressa per tutta la vita da sentire poi sempre intensa devozione nel rivolgere la sua preghiera alla santissima Trinità», (S. IGNAZIO, Autobiografia, 28).

 

Grazie, Signore, per esserti rivelato a noi come Comunione di Persone. Grazie perché ci coinvolgi nel tuo mistero di amore. Ci uniamo agli Angeli e ai Santi, ai padri della Chiesa e ai mistici, ai dotti e agli umili, ai teologi e anche ai tanti pellegrini che in questi giorni si recano al santuario di Vallepietra. E uniti a loro,
«nel proclamare te Dio vero ed eterno,
noi adoriamo la Trinità delle Persone,
l’unità della natura, l’uguaglianza nella maestà divina» (Prefazio).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).