Venerdi, 03  Aprile  2020  20:19:21


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanaAccount Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


XXI Domenica T.O. B

23 agostodi fr. Luigi Basile - La pagina del Vangelo di questa ventunesima domenica del Tempo Ordinario, ci fa entrare dentro quella che gli studiosi chiamano la «crisi galilaica» nel ministero pubblico di Gesù, quale epilogo del discorso di Gesù sul pane di vita nella sinagoga di Cafarnao. Il Vangelo di Giovanni è l’unico che non porta il racconto dell’istituzione dell’Eucaristia, ma ha, appunto, questo capitolo che tratta il «Mistero della fede» per eccellenza: l’Eucaristia. Se tutta la Parola di Dio «più tagliente di una spada, penetra fino al punto di divisione dell’anima e dello spirito» (Eb 4,12), evidentemente questo mistero ci interpella e ci scruta massimamente «sentimenti e pensieri del cuore», chiamandoci ad una ferma decisione: credere concretamente nella persona di Gesù Cristo e nella sua Parola. Nella materia del pane e del vino, che per opera dello Spirito Santo, diventano carne e sangue di Cristo, è presente Dio che è Spirito (cfr. Gv 4,24). «Molti discepoli, dopo aver ascoltato, dissero: “Questo linguaggio è duro; chi può intenderlo” (Gv 6,61)». Chi si ferma alla lettera, o alla sola ragione, non può spiccare il volo verso la comprensione delle cose del cielo. Non riesce o non vuole passare quello che il Card. Martini chiamava «il guado di Cafarnao». A quel guado o frontiera siamo presenti tutti, credenti e increduli, ma solo chi crede in Gesù e lo segue, varca il guado, accettando la grande sfida che muta il corso dell’esistenza. La nostra libertà, con la quale possiamo deciderci o meno per Cristo, è la nostra debolezza; in essa Dio non ci lascia soli. Gesù, infatti, ci ha ricordato che è il Padre stesso ad attirarci, a guidarci verso il bene e la luce, a sostenere la nostra solitudine nel decidere, a tenerci per mano quando il guado di Cafarnao sembra troppo difficile o veniamo presi dalla tentazione di «tirarci indietro», verso una Galilea più comoda. Deciderci ogni giorno per Gesù, vuol dire seguirlo verso la Gerusalemme della sua crocifissione. L’Amore ha nella libertà il suo certificato di garanzia di assoluta veridicità, ma non ammette la possibilità di non decidere, infatti Gesù ha detto: “chi non è con me è contro di me” (Lc 11,23; Mt 12,30).

Siamo sempre posti davanti ad una scelta: o con Lui o contro di Lui, non c’è una terza opzione, una zona franca. Chi non passa il «guado di Cafarnao», per dirigersi con lui verso la Giudea e la città della sua ultima destinazione terrena, Gerusalemme, ha scelto di rimanere con coloro che si sono «tirati indietro», spaventati da un messaggio che supera la carne. Di qua dal guado c’è chi ha paura, chi è attaccato alle proprie idee, al suo interesse, chi si è affidato a una comoda prudenza e non vuole rischiare. C’è chi si rifiuta di dipendere da qualcuno, fosse pure Dio. Ancora al di qua del guado c’è chi è indifferente, egoista, chi non crede, chi tradisce, infatti «Gesù sapeva fin da principio non solo chi erano quelli che non credevano, ma anche chi era colui che l’avrebbe tradito» (Gv 6,65). Aldilà del guado c’è, invece, chi crede che Gesù di Nazareth è Dio, chi crede nella sua persona e nella sua Parola, anche se non comprende tutto (Simon Pietro disse: “Tu hai parole di vita eterna; noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio”). Aldilà del guado c’è chi si avventura, quindi, fuori dal terreno familiare della ragione, c’è chi è coraggioso, ma solo perché crede in Colui a cui nulla è impossibile; c’è chi è generoso e ha imparato o, vuole imparare dal Maestro, a dare ogni giorno la vita per gli altri, a spendersi continuamente per gli altri, come Lui e con Lui, e vive totalmente consacrato a Dio, continuamente espropriato di sé («perché dicevano: “E’ fuori di sé” (Mc 3,21)». Credere nella presenza reale di Gesù nell’Eucaristia e metterLo al centro della nostra vita, della nostra famiglia, mangiando la sua carne e bevendo il suo sangue, vuol dire impostare tutto sull’intimità divina, in funzione della meta eterna; vuol dire abbandonarsi totalmente all’azione della provvidenza divina, lasciarsi da Lui conoscere, per conoscerLo quale il Santo di Dio, nostro unico Signore e Salvatore, l’Unico che possa ricondurci al Padre, ma non senza il sacrificio, la fatica, l’umiliazione, il perdono continuamente offerto e accolto, anche quando diventa molto difficile, quasi impossibile.

Entrare, dunque, nel mistero della «crisi galilaica», ci apre al riconoscimento di dover vivere eucaristicamente, cioè in rendimento di grazie, sempre, anche nelle situazioni difficili o addirittura estreme, quelle che possiamo chiamare di «crisi» (nel senso positivo del reale significato del termine greco krino=separare, cernere, discernere), cioè quelle attraverso le quali Dio ci chiama a deciderci ancora una volta, risolutamente, e sempre definitivamente per Lui, nonostante TUTTO, per amarLo con tutto il cuore, con tutta l’anima e con tutte le forze (Dt 6,5).

 

Sia lodato Gesù Cristo !

 

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).