Giovedi, 02  Aprile  2020  20:56:03


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanaAccount Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


Santissima Trinità

0 trinitadi Don Giovanni Tangorra - Oggi è la solennità della Santissima Trinità.

Un dogma difficile da spiegare, ma che costituisce il mistero principale della fede cristiana, ciò che più caratterizza il volto del suo Dio rispetto ad altre religioni. Se ne parliamo non è per la presunzione di dire l’inesprimibile, ma perché si è autocomunicata alla storia tramite l’incarnazione del Figlio. Egli è la Sapienza del Padre, lascia intendere la prima lettura (Pr 8,22-31), cioè il rivelatore, l’artista, che guida il progetto divino nei confronti dell’universo: «Dall’eternità sono stata formata, fin dal principio, dagli inizi della terra. Quando non esistevano gli abissi, io fui generata […]. Quando disponeva le fondamenta della terra, io ero con lui come artefice». Gesù stesso si attribuisce questo titolo, dicendo in Mt 11,19: «La sapienza è stata riconosciuta giusta per le opere che essa compie».

A Filippo dice anche: «Chi vede me vede il Padre» (Gv 14,9). Nei Vangeli il termine Abbà/Padre è sulla bocca di Gesù almeno 170 volte. Non è quindi un’immagine tra le tante, ma il frutto di un’esperienza profonda. Si può parlare delle cose da estranei, e se ne può parlare avendole vissute da dentro. Il titolo di “Padre” spiega quello di “Figlio” che la fede professa nel Credo. È un titolo trinitario, perché indica lo speciale rapporto di Cristo con il Padre. Egli non è un figlio, ma “il” Figlio, che ci rende tali: «A quanti lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio» (Gv 1,12). Richiamandosi all’immagine di Dio come Padre, Gesù ha inteso pure rinnovare il rapporto religioso, che non deve essere vissuto da schiavi, ma nella libertà dell’amore, stabilendo una relazione autentica, Padre-figli.

Il frutto principale della redenzione è stato il dono dello Spirito. La seconda lettura (Rom 5,1-5) gli attribuisce l’amore, fondando l’intera tradizione della teologia cristiana che l’ha visto in questi termini: «L’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori per mezzo dello Spirito Santo che ci è stato dato». Nel brano evangelico (Gv 16,12-15), Gesù lo chiama «Spirito della verità», perché assume il compito di guidare verso la verità.

Non è solo la verità delle cose da conoscere, ma la verità salvifica, che dà un senso alla vita. Lo Spirito è la poesia di Dio. Camminare sulle sue vie vuol dire sollevarsi dall’abbattimento e accendere il fervore. I frutti con cui possiamo riconoscere la sua azione sono: «Amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé» (Gal 5,22-23). Il dono dello Spirito è all’insegna dell’esuberanza, del canto. Una comunità senza Spirito è morta. Egli comunica doni specifici, chiamati carismi, che non servono ad abbellire le persone, ma a edificare il bene comune.

Prima di spiegare la Santa Trinità, occorre dunque viverla. Non è solo un dogma da credere ma è amore eccedente. Se Dio fosse un re solitario, seduto su un trono, non potremmo dire con certezza: “Dio è amore”. Forse nella relazione con noi, ma non in se stesso. Poiché Dio è uno e trino, solo l’Amore può tenerlo unito. L’amore è la sostanza stessa dell’essere divino. Diceva sant’Agostino: «Tu vedi la Trinità se vedi l’amore eterno perché essi sono tre, colui che ama, colui che è amato e il loro amore». Mistero altissimo, che fa provare un senso di vertigine, ma che non possiamo smarrire, perché è il fondamento dell’identità ecclesiale.

La Chiesa, infatti, non nasce da se stessa ma, come scrive il Concilio, è ex Trinitate. Infatti, diventiamo Chiesa solo dopo essere stati battezzati nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. La comunione trinitaria genera la comunione ecclesiale e l’accompagna nel cammino, alimentando la sua vita nel profondo, come la linfa che scorre nelle vene dell’apparato circolatorio, o come la falda acquifera per la corrente di un fiume. Abbiamo spesso un’immagine fredda della Chiesa, troppo fredda, perché siamo abituati a identificarla con l’istituzione, la gerarchia, lo Stato del Vaticano. E invece siamo il popolo originato dalla comunione trinitaria. Senza questa fede, la Chiesa diventerebbe un deserto sabbioso.

Diamo quindi a questo giorno la giusta importanza, perché in questa solennità batte il cuore pulsante del mondo.

 

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).