Domenica, 05  Luglio  2020  08:07:46


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanainstagram Account Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


XVI Domenica T.O. /C

marta maria 2di Don Primo Martinuzzi - Chiediamo innanzitutto Luce allo Spirito Santo, in particolare, tra i sette santi doni il Dono dell’Intelletto, che ci aiuta a “intus legere”, “leggere dentro” per cogliere in profondità i significati della Sacra Scrittura. “È il Dono con cui lo Spirito Santo ci introduce nell’intimità con Dio e ci rende partecipi del disegno di Amore che Lui ha con noi” (Papa Francesco, Ud. gen. del 30/04/14).

Possiamo così scegliere 3 temi che cogliamo dai brani della Parola di Dio che ci vengono proposti per questa XVI Domenica del T.O. Innanzitutto, il tema stesso dell’ascolto della Parola di Dio; quindi il tema della inabitazione della SS. Trinità; ed infine il tema dell’ospitalità, riconoscendo nel fratello che ci sta accanto la presenza di Dio.

Per quanto concerne l’ascolto della Parola di Dio, la seconda orazione di Colletta ci fa pregare così: “Padre sapiente e Misericordioso donaci un cuore umile e mite, per ascoltare la Parola del Tuo Figlio…”. Nel versetto allelujatico, leggiamo, poi: “Beati coloro che custodiscono la Parola di Dio con cuore integro e buono e producono frutto con perseveranza”. Infine, cogliamo nel brano del Vangelo, la descrizione dell’episodio di Gesù a Betania, nella casa di Lazzaro, Marta e Maria, con Maria che “seduta ai piedi del Signore, ascoltava la Sua Parola”…confermata da Gesù con, le parole di rimprovero a Marta: “Marta, Marta, tu ti affanni e ti agiti per molte cose, ma di una cosa sola c’è bisogno. Maria ha scelto la parte migliore, che non le sarà tolta” (Lc 10,41-42). Innanzitutto notiamo quale atteggiamento è necessario per ascoltare e custodire nel nostro cuore fruttuosamente la Parola di Dio. Bisogna avere una cuore “umile e mite” (Colletta); “un cuore integro e buono” (versetto allelujatico); possiamo dire “un cuore adorante ed innamorato” come quello di Maria (cfr. Lc 10,39 del brano del Vangelo). Infatti: “quanto sono dolci al mio palato le Tue parole: più del miele per la mia bocca” (Sal 119,103); “io mangiai (il rotolo) e fu per la mia bocca dolce come il miele” (Ez 3,3) “i giudizi del Signore sono più dolci del miele e di un favo stillante” (Sal 19,11). Le parole di Dio sono come un favo che ha la cera all’esterno ed il miele dentro. Cera é la corteccia esteriore delle parole, ma il miele che hanno dentro è lo Spirito Santo Amore che vi sta nascosto. “Le Tue parole Signore sono Spirito e Vita” (cfr. Gv 6,63). Se nella preghiera dei Salmi, ad esempio, si leggono le parole senza avere attenzione allo Spirito Santo, si mangia la cera, senza il miele; il che è disgustoso perché la lettera uccide, se si mangia senza il condimento dello Spirito Santo.

Per quanto concerne il tema dell’inabitazione della SS. Trinità nel battezzato, consideriamo innanzitutto la teofania descritta dalla Prima Lettura: “In quei giorni, il Signore apparve ad Abramo alle querce di Mamre…Egli alzò gli occhi e vide tre uomini che stavano in piedi presso di lui… (Abramo disse) “Mio Signore…non passare oltre senza fermarti dal Tuo servo…lavatevi i piedi e accomodatevi…Quelli dissero: fa pure come hai detto…” (cfr. Gn 18,1-10a). Nel dialogo tra Abramo e i tre misteriosi personaggi c’è un continuo alternarsi di verbi nella prima, seconda e terza persona singolare e plurale che sottolineano il Mistero del Dio Uno e Trino. Una della più belle e diffuse immagini della SS. Trinità è proprio l’icona dipinta dal monaco russo Rublev (+ 1430) che descrive questa apparizione di Dio alle querce di Mamre. Con l’incarnazione del Verbo, Dio si fa ospite del cuore dell’uomo: “Ecco sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la Mia Voce e Mi apre la porta cenerò con lui ed egli con Me” (Ap 3,20). “Se uno mi ama osserverà la Mia Parola ed il Padre Mio lo amerà e Noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui” (Gv 14,23). Il Concilio Vaticano II ci dice: “Lo Spirito dimora nella Chiesa e nei cuori dei fedeli come in un tempio (cfr. 1 Cor 3,16;6,19) e in essi prega e rende testimonianza della loro condizione di figli di Dio per adozione (cfr. Gal 4,6; Rm 8.15-16; 26)”. (cfr.Lumen Gentium, 4). Significativa a questo proposito l’esperienza di molti mistici ed in particolare quella di santa Elisabetta della SS. Trinità. Riportiamo anche l’esperienza mistica di Madre Carolina Venturella, suora canossiana, ispiratrice dell’Opera dello Spirito Santo, morta in concetto di santità esattamente 30 anni fa (30/08/1989) e di cui si sta per aprire il processo di beatificazione. Gesù le dice: “Lo Spirito Santo è l’Amore del Padre e del Figlio. È la divina carità che uscendo dalla sua intima dimora si dona, si espande su tutto il creato, sulle cose, e in modo speciale sul cuore degli uomini per farne un suo piccolo Paradiso sulla terra per poi trasportarli nei perenni gaudi del possesso di Se stesso in Paradiso”.

Per quanto concerne l’accogliere la SS. Trinità, e in particolare Gesù presente nel fratello bisognoso, attraverso tutte le opere di Misericordia corporali e spirituali, e non solo quindi in quella espressa dal versetto: “ero straniero e mi avete accolto” (Mt 25,35) (“ero forestiero e mi avete ospitato”, nella traduzione della Bibbia di Gerusalemme), come anche la seconda orazione di Colletta ci ha raccomandato: “Padre sapiente e misericordioso, donaci un cuore umile e mite per ascoltare la Parola del Tuo Figlio che risuona ancora nella Chiesa radunata nel Tuo nome, e per accoglierLo e servirLo come ospite nella persona dei nostri fratelli”, teniamo presente che alla fine della vita saremo giudicati proprio sulla carità (cfr. Mt 25,31-46). A questo proposito il servizio più grande, e che tutti possiamo fare è quello di cui san Paolo ci parla e ce ne dà l’esempio: “Fratelli, sono lieto delle sofferenze che sopporto per voi e dò compimento a ciò che, dei patimenti di Cristo, manca nella mia carne a favore del Suo Corpo che è la Chiesa (Col 1,24)”. (Seconda Lettura). Gesù vuole renderci partecipi della Sua Missione redentrice, a favore dei fratelli e sorelle bisognosi nel corpo e nello spirito e per far questo ci invita a vivere pienamente il nostro Battesimo, mediante il quale ciascuno di noi può dire “Sono stato crocifisso con Cristo e non sono più io che vivo ma Cristo vive in me. Questa vita che vivo nella carne, io la vivo nella fede del Figlio di Dio che mi ha amato e ha consegnato Se stesso per me” (Gal 2,20). Perciò, Gesù mi chiede di vivere il Suo Comandamento: “amatevi gli uni gli altri come Io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici “(Gv 15,12-13).

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).