Lunedi, 06  Aprile  2020  03:14:38


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanaAccount Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


III Domenica Avvento /A

gesu-cura-paralitico“Sii nella gioia del Signore, sii nella gioia, il Signore è vicino.” di Padre Igor Ntandou, osst

È con queste parole che inizia l'introito della terza domenica di Avvento. Questa domenica è come una pausa nel mezzo dell'Avvento e come una anticipazione della gioia del Natale.

La figura principale, proposta alla nostra gioia, è quella di Giovanni Battista.

Possiamo chiederci: perché questo? Giovanni è nostro fratello nell'umanità. È capace però di cose più grandi: riconoscere il Salvatore, ma, nella sofferenza, sperimenta anche lui il dubbio, considerando il modo di agire di Gesù. Giovanni Battista vive la grande esperienza del credente.

Il Battista, proprio come ognuno di noi che guarda Gesù di Nazareth, si chiede se sia il Messia, il Cristo. Se sentiamo il bisogno di porre la domanda, è perché Gesù non corrisponde al Messia che avevamo immaginato. Giovanni nella sua prigionia doveva pensare che la sua vita fosse stata un fallimento e che la sua fede in Gesù fosse stata una trappola! Questo è creduto da coloro che affermano che Dio è indifferente alla sofferenza degli uomini, perché pensiamo sempre che il Messia ci strapperà dal lato doloroso della vita. Ma il dubbio Giovanni l'ha vissuto in modo positivo aprendosi a chi poteva rispondergli. Manda i suoi discepoli a porre a Gesù la domanda la cui risposta lo illuminerà: "Sei tu a venire, o dovremo aspettarci un altro?". Anche noi non esitiamo a porre la domanda a coloro che possono farci uscire dai dubbi e dall'indecisione che corrompono la nostra umanità ... Gesù accoglie pienamente la domanda di Giovanni Battista, senza rispondere formalmente. Conduce solo Giovanni a riconsiderare i segni che Lui ha posto. L'evangelista presenta questa risposta soprattutto come una storia sulle opere di salvezza, perché questo elenco di miracoli è un promemoria del compimento della profezia messianica proclamata dal profeta Isaia. Con la sua risposta Gesù chiama quindi Giovanni Battista a perseverare nella fede, a lasciare la rappresentazione del salvatore che ha costruito, a considerare in modo nuovo il mondo, illuminato dall'azione e dalla parola di Gesù.

Al centro della gioiosa anticipazione dell'Avvento, ricolma delle promesse di un nuovo mondo legato alla venuta di Cristo, la liturgia ci ricorda che ogni cammino di fede conosce le sue "notti", i suoi viaggi attraverso il deserto. Lo stesso vale per Giovanni Battista. Quindi, non sorprende che Dio non corrisponda sempre all'immagine che abbiamo di lui, se mette in dubbio le nostre certezze. Come Giovanni, facciamo di questa esperienza l’oggetto del nostro dialogo con Lui. Se perdiamo le parole, torniamo al suo: "Sei tu Colui che deve venire?".

Non dimentichiamo, tuttavia, di meditare sulla risposta di Cristo a Giovanni: non una risposta che chiuderebbe qualsiasi ricerca futura con prove schiaccianti, ma una risposta che fa appello alla possibilità di rischiare e fidarsi. Ecco perché, nella nostra storia, Gesù fa questa sorprendente osservazione: "Benedetto colui che non cadrà a causa mia!”.

Se Dio ci avesse lasciato il compito di disegnare il Messia, non avremmo creato un artigiano. Se Dio ci avesse lasciato il compito di disegnare il Messia, avremmo creato qualcuno che avrebbe improvvisamente posto fine a questo mondo di miseria e alla fine creato l'umanità perfetta. Niente di tutto ciò è successo. Questa è una scoperta che può essere un ostacolo alla fede. Fondamentalmente Gesù non dice che l'infermità, la violenza o la povertà non esisteranno più, ma afferma che un'energia dimora in lui; questa energia è in grado di contribuire alla trasformazione degli altri in modo che trovino la vita dove sono. Questa energia è in tutti.

Questo è il motivo per cui, quando Gesù afferma che il più piccolo nel Regno è più grande di Giovanni Battista, dice semplicemente che ogni credente ha per sua fede un potere trasformante, che nessuno di questo mondo può eguagliare. Inoltre, la parola "scandalizzare" riguarda ancora la fiducia nel Nuovo Testamento. Se questo discorso è indirizzato a Giovanni Battista che è scosso dalle sue convinzioni, è indirizzato anche a ciascuno di noi che siamo scossi dalle nostre convinzioni.

Alla fine del testo non si parla della reazione di Giovanni Battista, è il silenzio. E questo silenzio, mi sembra, aspetta la risposta di ciascuno di noi.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).