Giovedi, 02  Aprile  2020  21:51:58


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanaAccount Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


Santa Famiglia /A

sacrafamigliamurillo-e1445895044812Prendi con te il bambino e sua madre e fuggi… di Sergio Temporin, diacono

Quanta gioia c’è in una famiglia per la nascita di un nuovo nato, la gioia di un padre per avere avuto il dono di un figlio, quella della madre che ha accolto questo dono e per nove mesi lo ha custodito, nutrendolo, sentendolo crescere nel proprio grembo fino ad essere pronto per venire al mondo e così iniziare il percorso della vita, ed infine di tutti i parenti i quali gioiscono insieme ai genitori.

Tanta gioia c’è stata anche in Giuseppe e Maria per il piccolo Gesù. Maria che con il suo SÌ ha permesso all’Emmanuele di venire al mondo, fidandosi di quello che l’Arcangelo Gabriele le aveva preannunziato: “Non temere Maria, …concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù” (Luca 1.26-38). Anche la gioia di Giuseppe il quale, sempre fidandosi di Dio, alle parole dell’Angelo che gli diceva: ”Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere in sposa con te Maria, infatti il bambino che è generato in lei, viene dallo Spirito Santo; ella darà alla luce un figlio e tu lo chiamerai Gesù“ (Mt 1,18-24), si è fidato di quello che Dio gli aveva fatto sentire nel cuore. Il Sì di Giuseppe a Maria, accettandola come sposa, dimostra quanto amore e fiducia Giuseppe avesse nei confronti di Maria come persona e futura sposa. L’amore supera tutto, volersi bene significa avere fiducia e volere il bene della persona amata e Giuseppe ne è l’esempio.

Dopo tanta gioia per la nascita di Gesù ecco che nel silenzio del riposo Giuseppe viene invitato nel sonno ad alzarsi, prendere il bambino con la madre e fuggire in Egitto… Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo… Quanta fede in Giuseppe, uomo di preghiera e di ascolto, non indugia minimamente, non si pone il problema se questo avvertimento da lui sentito sia un sogno o una allucinazione … bisogna salvare il bambino. Portare via il bambino significa portarlo lontano da chi lo vuole uccidere, difendere la vita quindi, ad ogni costo. Difendere la vita significa proteggere e continuare a dare a Dio la possibilità di proseguire la sua opera di creazione, Dio infatti ha bisogno del nostro Sì, come quello di Maria e Giuseppe, per portare a compimento la sua opera. Quanto è difficile difendere la vita, ogni creatura è unica amata da Dio in un modo tutto speciale da sempre.

Difendere la vita è custodirla fin dal momento del suo concepimento, come atto di donazione fra un uomo ed una donna, fino alla sua nascita, per accompagnare il proprio figlio lungo la strada della vita e poi lasciarlo andare sotto la guida di Dio, che lo ha amato da sempre.

Difendere la vita nella malattia è dare significato alla sofferenza, che può essere dono per la persona sofferente e per chi gli sta vicino con il proprio affetto e presenza. Le lacrime nella sofferenza non vanno mai perdute, soprattutto quando con l’aiuto di Dio viene accettata: la sofferenza non è l’eternità, tutto passa, l’eternità è nell’Amore di Dio.

San Francesco d’Assisi è l’esempio di quanta fiducia lui avesse nel suo Signore, e questo lo ha dimostrato completando, al termine della sua vita, in un momento di grande sofferenza, quella bellissima lode alla vita che è appunto Il Cantico delle Creature.

È un inno alla vita, alla bellezza del creato, un porre fiducia in un Dio che è Misericordia, la morte viene chiamata Sorella perché ci aiuta in questo momento della vita terrena a tuffarci nelle braccia dell’Amore, per vivere insieme a Lui il giorno che non avrà mai fine.

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).