Domenica, 19  Settembre  2021  15:56:05


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanainstagram Account Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


Insieme anche sul web

 

Vescovo Mauro Parmeggiani

II Domenica Dopo Natale




La liturgia domenicale ci ripropone ancora oggi il brano del Prologo del Vangelo di san Giovanni, già ascoltato il Giorno di Natale. Quasi con l’intento di farci penetrare ulteriormente e più a fondo nel mistero, che si è mostrato agli occhi dei pastori a Betlemme e rappresentato nei nostri presepi. Abbiamo anche noi il bisogno di vedere e toccare per arrivare pian piano ad adorare il Cristo nostro salvatore vivo e vero nel nostro cuore.

La nostra consapevolezza di essere stati fatti figli di Dio mediante il Battesimo, e partecipi del mistero di vita del Figlio di Dio, non è mai abbastanza e mai vissuta abbastanza. Abbiamo allora bisogno di meditare e contemplare, per poter scrutare le profondità abissali dell’amore del cuore del Figlio di Dio e, mediante lui che ce lo svela, il cuore del Padre celeste.

Il prologo del Vangelo di S. Giovanni ci dà in questo inno poetico un concentrato di quanto l’autore narrerà man mano nel suo Vangelo.

Farò solo degli accenni che aiutino la nostra meditazione, che mai potrà esaurire il contenuto di questi pochi versetti. Infatti su queste poche righe del Vangelo si sono scritti e si scrivono continuamente dei libri. Con la personale meditazione noi pastori possiamo poi approntare il nutrimento per il gregge di Cristo che partecipa all’Eucaristia domenicale.

L’inno inizia partendo dal principio eterno da cui tutto ha origine: Dio, per poi chiudere con lo scopo finale della salvezza. Il primo versetto comincia col dire: “In principio era il Verbo”, richiamando la creazione in Genesi 1. Qui nel Prologo allude all’inizio della creazione nuova (cfr. Ap 21,5). L’inno si conclude affermando lo svelamento a noi del Cuore del Padre e del suo seno nel quale l’opera di salvezza del Figlio ci vuole ricondurre.

Viene poi subito affermata la divinità di Gesù, Verbo che si fece carne in mezzo a noi, fonte di vita per gli uomini. Negli altri Vangeli osserviamo che viene narrato tutto un percorso di segni dati ai discepoli, per arrivare a svelare e far credere alla divinità di Gesù.

Giovanni Battista, mandato da Dio, è solo il testimone ufficiale, e non il messia, che annuncia e presenta il Messia autentico, “luce vera” del mondo, perché venisse accolto e creduto; da non confonderlo con altri falsi messia.

L’unigenito Figlio di Dio, nonostante la testimonianza di Giovanni ed i segni compiuti dal Cristo stesso, non venne accolto dalle autorità ufficiali e “dai suoi”, cioè Israele.

Ci sono però coloro che lo hanno accolto e che tuttora lo accolgono: “A quanti però l’hanno accolto” e creduto vengono concessi dei doni inestimabili:

– vengono resi figli di Dio, partecipi della natura divina (2Pt 1,4) ed coeredi di Cristo (Rm 8,17);

– mediante la fede ricevono la grazia di accogliere la rivelazione del Figlio di Dio e possono contemplare la gloria dello stesso Gesù-Dio e del suo eterno Padre;

– Giovanni Battista viene riconosciuto testimone veritiero di Cristo, ma da non scambiare con lui. Coloro invece che non hanno creduto alla testimonianza di Giovanni, hanno rifiutato anche il Cristo;

– i credenti nel Figlio scoprono la superiorità della Grazia vivificante donata dal Cristo, rispetto alla Legge antica donata da Dio a Mosè, ma che non solleva dalla schiavitù del peccato.

Molti si fermano alla contemplazione esteriore del Presepe nei vari presepi che si allestiscono; davanti ad essi sorgono intimi e buoni sentimenti di tenerezza umana. Non basta, dovremmo farci coinvolgere di più dal mistero profondo che si cela sotto le umili spoglie del Verbo incarnato. Dovremmo come Maria, Madre del Verbo di Dio, aiutati da lei, aprire senza riserve, fiduciosamente, il cuore perché il suo Figlio possa scendere anche in noi ed operare le sue meraviglie di grazie e consolazioni celesti.

Se ci lasceremo coinvolgere dal profondo mistero del Natale, avremo un cuore ricco di speranza e un volto gioviale che non passerà inosservato. In questo mondo malato, disorientato, povero di valori, buio, saremo quelle stelle luminose che, come fu per i Magi, daranno orientamento e speranza.

 

Don Giorgio De Santis,

Santuario Cuore Immacolato di Maria, Zagarolo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).