Un museo in dialogo. La mostra su Sant’Agapito e la Cattedrale.

fotomostraokProsegue l’esposizione presso le sale del Museo diocesano a Palestrina delle creazioni dei ragazzi delle scuole di diversi ordini e gradi del territorio, opere realizzate prendendo a tema la figura di sant’Agapito, patrono della diocesi, e l’edificio della Cattedrale a lui consacrata.

Guidati dai loro insegnanti di religione i ragazzi hanno approfondito la conoscenza del giovane martire, membro della famiglia degli Anici, nativo di Praeneste, ma impegnato negli studi di diritto a Roma, morto per decapitazione nel 274, durante il regno dell’imperatore Aureliano.

La sezione di mostra dedicata alle interessanti ed originali opere degli studenti del liceo artistico Henri Matisse di Cave, sede staccata del Liceo statale d’arte Enzo Rossi di Roma, e del liceo Renato Cartesio di Olevano Romano occupa, oltre alla sala dei reperti archeologici e a quella delle epigrafi, anche la sala degli argenti, in cui è esposto il busto reliquiario del martire prenestino, datato 1588, fatto realizzare dal cardinale Marcantonio Colonna. Si tratta di quadri eseguiti con tecniche diverse, sia classiche, che moderne, anche elaborate al computer.

Queste realizzazioni dialogano con le opere esposte in Museo e con i lavori dei ragazzi più piccoli; hanno aderito all’iniziativa, infatti, anche alcune classi della scuola secondaria di primo grado degli Istituti Comprensivi di Palestrina Giovanni Pierluigi e Karol Wojtyla e i ragazzi delle Medie di Valle Martella, dell’Istituto comprensivo Rita Levi-Montalcini di Zagarolo.

Infine, gli alunni delle classi della primaria di Castel San Pietro ( IC G. Pierluigi) e quelli di Carchitti, del Goffredo Mameli, hanno lavorato sulla creazione di Sophia Pizziconi e Mattia Velluti (del Cartesio) e di Gabriele Passi (del Matisse), che in occasione della celebrazione del IX centenario della Cattedrale, il 16 dicembre del 2017, avevano realizzato un fumetto corredato da un profondo testo, una revisione fatta con gli occhi e col cuore di adolescenti del XXI secolo della vicenda di Agapito.

Recentemente gli alunni del Matisse hanno ricevuto, presenti i professori Marian Tudor, Domenico Di Laora, Anna Maria Ancona, vicepreside, e la docente Martina Adami, un attestato per la loro partecipazione al progetto; descrivendo in loco le loro opere ne hanno illustrato ai coetanei presenti i contenuti, suggestivi ed affascinanti, ed hanno spiegato le tecniche utilizzate per le loro creazioni artistiche.