Pellegrinaggio Santa Maria Goretti

Maria-Goretti

Diocesi

In occasione della Memoria Liturgica di Santa Maria Goretti, mercoledì 6 Luglio, pellegrinaggio diocesano dalla Selva di Paliano a Colle Gianturco, residenza per qualche tempo delle famiglie Goretti e Serenelli. Partenza ore 17:30 e all’arrivo Santa Messa presieduta dal Vescovo Mons. Domenico Sigalini.
Come afferma giustamente il Vescovo: “Paliano non è stato solo un momento di passaggio per Santa Maria Goretti, ma una tappa importante per la sua santità… Il rapporto iniziato a Paliano tra le due famiglie, Goretti e Serenelli è stato determinante per la storia di salvezza di ambedue;… qui si fusero le due famiglie e da qui partirono per l’ultima tappa di convivenza. La storia avrà conclusioni tragiche per il martirio, ma se la guardiamo con gli occhi dell’eternità di Dio, continuerà in un epilogo di salvezza e conversione dell’assassino e dono grande alla Chiesa e al mondo della martire Santa Maria Goretti”. Seguendo l’esempio di Marietta, “è il tempo del ritorno all’essenziale, per farci carico delle debolezze e delle difficoltà dei nostri fratelli”. Anche Papa Francesco ha scritto in un messaggio indirizzato alle terre che si legano al nome di Maria Goretti, la Santa bambina che a 12 anni morì per evitare un tentativo di violenza il 6 luglio 1902 come “testimone del perdono”: questo l’aspetto della Santa messo in evidenza dal Pontefice, che ricorda come la giovane, sul letto di morte, perdonò il suo aguzzino con parole che rievocano quelle di Gesù sulla Croce: “Lo perdono e lo voglio con me in paradiso”. “Il perdono è l’espressione più evidente dell’amore misericordioso – scrive il Papa – lo strumento messo nelle nostre fragili mani per raggiungere la serenità del cuore”. Un perdono che non lasciò indifferente Alessandro Serenelli, il suo uccisore, che all’uscita dal carcere, nel 1928, aveva abbracciato la conversione e si recò dalla madre di Marietta per farsi perdonare e accostarsi, con lei, all’Eucaristia.
Anche questa iniziativa diocesana si inserisce in questo cammino di misericordia, ricevuta e donata, come scuola perenne al servizio del Vangelo, rafforzata dall’intercessione di Santa Maria Goretti.