Mercoledi, 23  Settembre  2020  14:14:57


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanainstagram Account Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


Omelia 26ª domenica del tempo ordinario C

popolo-di-Dio thumb394La liturgia di questa domenica pone a confronto in modo molto forte la differenza e il contrasto tra la ricchezza e la povertà. In particolare vediamo come il nostro vissuto qui in terra, se pieno di generosità o di omissioni, è unito con il nostro destino nell'eternità.

1. Innanzitutto, Gesù parla ai farisei, coloro che vivono negli agi senza badare troppo a chi sta loro attorno, anche se sono coloro che credono nella risurrezione dopo la morte.

2. Il ricco appare come totalmente separato dal povero, per una sua scelta personale, fatta di indifferenza e di egocentrismo. È un uomo che non ha nome, ma gli si può attribuire per tradizione il nome Epulone, dal latino epulum, cioè banchetto.

Dunque, per tanti che hanno letto e meditato questo brano del Vangelo, é l'abitudine di vita a definire la persona, in questo caso affetta dal vizio della gola. Quest'uomo vive in base a un suo bisogno estremizzato, che cancella l'attenzione all'altro e non permette più di aprire il cuore a chi gli sta davanti, seppur vicino. Il ricco ha il povero davanti a sè, lo conosce, ma lo ignora coscientemente.

Chissà quanti tra noi considerano alcune persone vicine come persone inferiori, non degne di attenzione, prive di uno scopo nella vita, da tenere al margine nel quale esse stesse spesso si sono poste. Eppure è qui che si regola il nostro percorso verso la vita eterna, è nella scelta di amare che abbiamo in mano il nostro futuro! Dovremmo prendere coscienza di questa cosa, cominciando a considerare le omissioni di bene una cosa importante e non secondaria, che può chiuderci all'Amore a tal punto da impedire la nostra presenza davanti a Dio.

3. L'abisso di separazione e di differenza avuto in vita, perdura e si acuisce nella morte. La situazione del ricco si può definire di vera aridità, vuoto esistenziale, qui in terra di aridità spirituale, mentre come privazione della presenza di Dio dopo la morte.

Domandiamoci: Com'è la mia vita oggi? È arida a causa della mancanza di atti generosi e caritatevoli? Sono capace di avere pietà, ma ancor più di provare compassione verso gli altri?

4. Il male del ricco non ha toccato solo lui, ma è parte della storia della sua famiglia e lui si rende conto troppo tardi di ciò che la ricchezza può causare.

Oggi io sono capace di fuggire davanti a dei sistemi di peccato che intrappolano la mente oppure le mie abitudini non sane diventano contagiose per chi mi sta attorno?

La soluzione a questi mali, che troviamo nel brano evangelico, é fondamentalmente l'ascolto della Parola, come legge suprema per la nostra vita.

Nemmeno il miracolo più grande, come può essere la risurrezione dei morti, può far cambiare una vita che non vive alla luce della Parola.

Senza conoscerla, posso parlare di Cristo, ma non entrare in piena relazione con lui.

La Parola é viva, tanto che può essere identificata con chi l'ha scritta - "Mosè e i Profeti" - e porta chi entra in relazione con essa a vivere la compassione di Dio per l'umanità.

Questo chiediamo al Signore, questo impegniamoci a vivere.

Don Ciro Vespoli

 

 

 

video-gallery

 

fotogallery

ordinazione Josè Manuel Tabilo Carrasco

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).