Giovedi, 16  Luglio  2020  16:10:18


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanainstagram Account Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


Cristo Re dell’universo

Cristo-ReOggi celebriamo la solennità di Cristo Re dell'Universo, esaltiamo la sua maestà che risplende dall'alto della croce, celebriamo la sua infinita misericordia di cui abbiamo fatto esperienza in questo anno giubilare che oggi si conclude.

Il brano del vangelo che ascoltiamo oggi ci indica il momento in cui Gesù fu proclamato re e si manifestò veramente come tale. Si tratta del momento in cui è inchiodato alla croce. Il trono di Cristo non è come quello dei potenti di questa terra, usa come trono uno strumento che fino ad allora era stato solo strumento di morte. La croce da strumento di morte diventa trono di salvezza e di vita. I soldati e il cartiglio sopra la sua testa lo dicono esplicitamente: Egli è riconosciuto come re dei Giudei. I capi del popolo mettono l'accento sulla sua capacità di salvare. Il popolo invece incomincia a rendersi conto e a pentirsi del male che ha compiuto sollecitando la sua crocifissione.


In questa scena, vista così, non c'è proprio alcun segno di regalità, né di potenza di fronte al male. Ma nella seconda parte di questo brano abbiamo la conferma che davvero Gesù è il re dei giudei e che davvero è potente di fronte al male. Gesù infatti viene riconosciuto come re dal ladrone e apre a quest'ultimo le porte del suo Regno. Se ci fermiamo alle apparenze anche qualcosa di straordinario può sembrare insignificante. Invece Cristo ci insegna che anche da quello che pensiamo sia male può sgorgare il bene. Il buon ladrone è il primo che fa questa esperienza.


Gesù è veramente re anche se in un modo diverso dall'attesa politica del suo popolo. Egli è il Salvatore, non un liberatore militare. L'insistente ripetizione del verbo "salvare" in questo brano indica bene che l'evangelista pone in esso la funzione principale del Messia: salvare l'umanità. Questa salvezza non è da mettere sul piano di una liberazione politica o di un intervento spettacolare in questo mondo: è una realtà futura già raggiunta nella morte.


C’è anche lui, il buon ladrone, il quale, dall'alto della sua croce si acquista il Paradiso.
Ma già le prime parole pronunciate dal Maestro di Nazareth, dall'alto del suo trono, "Padre, perdona loro...",creano il clima di tutta la vicenda. In contrasto con il comportamento dei soldati, dei capi del popolo e del popolo stesso, Gesù invoca, dunque, su tutti il perdono del Padre.


L'invocazione di Gesù è l'ultima proposta di conversione offerta ai suoi persecutori.
Nel progetto teologico del terzo evangelista, Gesù è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto, a chiamare i peccatori a conversione (5,32); ha condiviso la mensa dei clandestini e dei malfattori; ha accolto la testimonianza di amore dell'anonima peccatrice; è entrato in casa di Zaccheo, capo dei pubblicani... Ora muore tra due criminali e ne condivide il destino di esclusione e di infamia.


È con questo ultimo, estremo gesto di solidarietà che Gesù dà la salvezza a chi crede e si converte. In altri termini non c'è situazione umana di miseria e di peccato che sia esclusa a priori dalla salvezza; anche per il ladrone che muore a causa dei suoi delitti c'è la speranza di un futuro di redenzione.


La morte di Gesù segna l'inizio del cambiamento, della conversione di coloro che assistono, preludio della prima comunità cristiana: il centurione, che riconosce l'azione di Dio e come testimone ufficiale, proclama per l'ultima volta l'innocenza di Gesù; poi la folla, che ora ritorna dalla collina della croce mostrando visibilmente i segni della sua conversione.


Infine i parenti, i conoscenti di Gesù e le donne che stavano in disparte ad assistere alla tragedia. Luca ha risparmiato gli apostoli, stendendo un velo pietoso sulla loro fuga; menziona invece la presenza degli amici del Signore...forse si tratta proprio di loro, dei Dodici, o di alcuni dei Dodici -
certo mancava Giuda -. Per ora questi sono testimoni muti della morte del loro Maestro e rimangono in attesa che si compia la sua promessa: "Dopo tre giorni risorgerò".


Ebbene, anche per un residuo di comunità spaventata e demoralizzata c'è una speranza di futuro, fino a quando essa rimane legata a Gesù, il martire salvatore. Se c'è per quei poveri e meschini pescatori di Galilea, la speranza della salvezza c'è anche per noi.

A tutti una buona conclusione di questo anno santo straordinario della misericordia e l’augurio di un proficuo avvento in preparazione al santo Natale.

 

Don Carmelo Salis

 

 

 

video-gallery

 

fotogallery

Messa ammissione diaconi

 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).