Giovedi, 22  Agosto  2019  09:30:40


calendario I nostri contatti La pagina Facebook diocesanaAccount Twitteril Canale Youtubeil Canale Telegram


catechesi banner

Servizio per il catecumenato degli adulti

Il "Settore del servizio per il catecumenato" è un ambito organizzativo che opera all'interno dell'Ufficio Catechistico Diocesano.

Il referente diocesano è PAOLETTI ALFREDO i cui recapiti sono: alfredo.paoletti@email.it - Cell.3341372910.

 

Compiti:
• Sostenere l'attuazione della responsabilità diretta del Vescovo nell'iniziazione cristiana nella propria Diocesi sensibilizzando, promuovendo e coordinando idonei itinerari di iniziazione cristiana.

• Predisporre sussidi per attuare gli itinerari di fede.

• Approfondire le diverse tematiche catecumenali inerenti al cammino degli adulti verso la fede con particolare riguardo alle persone provenienti dalla migrazione.

 

Conformemente alle tre Note pastorali sull’iniziazione cristiana pubblicate dal Consiglio Episcopale Permanente della CEI dal 1997 al 2003, gli ambiti di impegno del Settore sono: “il catecumenato degli adulti non battezzati, l’iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi non battezzati dai 7 ai 14 anni, il completamento dell’iniziazione cristiana di quanti – battezzati da infanti – chiedono di riscoprire la fede in età adulta o si preparano a ricevere gli altri sacramenti dell’iniziazione” (Conferenza episcopale italiana, Incontriamo Gesù, Orientamenti per l’annuncio e la catechesi in Italia, 29 giugno 2014, n.92).

 


CATECUMENATO DEGLI ADULTI

Si assiste oggi anche in Italia, come in altri paesi dell’Occidente, alla conversione di adulti che si avvicinano alla Chiesa e chiedono il Battesimo.

La Chiesa, sposa fedele del suo Signore, ha sempre risposto, con la guida e la luce dello Spinto Santo, all'impegno affidato dall'amore di Cristo Risorto ai suoi discepoli prima di ritornare al Padre: «Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo (Mt 28,18-20). La missione della Chiesa, infatti, é quella di condurre ogni uomo all'incontro con il Salvatore, perché, credendo, abbia la vita nel suo nome (cf. Gv 20,3 1).

 

Ogni cammino verso la fede fa rivivere nella Chiesa la forza dell'annuncio che converte i cuori e ripresenta l'esperienza della prima comunità apostolica come modello esemplare e normativo per ogni epoca e per ogni luogo. Gli uomini, attratti dall'annunzio e dalla testimonianza dei discepoli, si rivolgono agli apostoli per ricevere la parola di Cristo che propone una vita nuova e col Battesimo ricevono lo Spirito, che li fa figli di Dio e li introduce nella comunità dei salvati.

 

È lo Spirito Santo che apre la Chiesa verso tutti i popoli per evangelizzare le diverse culture e allo stesso tempo spinge le singole persone verso la Chiesa, perché sia comunità che annuncia e che accoglie (Nota pastorale della CEI: Orientamenti per il catecumenato degli adulti (1997), n.1.

Nella nostra Diocesi l’itinerario per coloro che chiedono di diventare cristiani e di ricevere i sacramenti dell’Iniziazione cristiana è disciplinato dallo “Statuto del catecumenato degli adulti” (Decreto episcopale del 27 maggio 2017) che riprende ed applica le indicazioni contenute nel RICA e nella Nota pastorale della CEI sul Catecumenato degli adulti del 1997. 

 

- Nota pastorale della CEI: Orientamenti per il catecumenato degli adulti (1997)  (vedi allegato).

- Statuto diocesano del catecumenato degli adulti (27 maggio 2017)  (vedi allegato)

 

Modulistica:

 


 

INIZIAZIONE CRISTIANA PER FANCIULLI E RAGAZZI  DA 7 A 14 ANNI NON BATTEZZATI

I sacramenti dell’iniziazione cristiana dei fanciulli tra i 7 e i 14 anni, a norma del can. 863 del Codice di Diritto Canonico, non sono riservati al Vescovo, come è richiesto invece per gli adulti.

Il percorso di iniziazione cristiana si svolge in parrocchia dove il catecumeno ragazzo, insieme ai suoi coetanei, può fare le esperienze tipiche della vita cristiana: ascolto della Parola di Dio, preghiera personale e comunitaria, attività di carità, partecipazione alla vita comunitaria.

Il coinvolgimento della famiglia, o perlomeno il consenso dei genitori, è molto importante trattandosi di ragazzi che non hanno ancora una piena autonomia decisionale e configurandosi l’iniziazione cristiana come una proposta di vita.

La nota pastorale del Consiglio episcopale permanente della CEI L’iniziazione cristiana. 2 – Orientamenti per l’iniziazione dei fanciulli e dei ragazzi dai 7 ai 14 anni (1999) stabilisce due forme per l’itinerario di iniziazione cristiana dei ragazzi non battezzati: 

  • un vero e proprio cammino catecumenale in un gruppo composto da ragazzi non battezzati e da altri battezzati. L'itinerario di iniziazione cristiana, della durata di circa quattro anni, può opportunamente attuarsi insieme a un gruppo di coetanei già battezzati che, d'accordo con i loro genitori, accettano di celebrare al termine di esso il completamento della propria iniziazione cristiana.Intorno agli undici anni, possibilmente nella Veglia pasquale i catecumeni celebrano i tre sacramenti dell'iniziazione cristiana, mentre i coetanei già battezzati celebrano la Confermazione e la prima Eucaristia (RICA, 310)”: n.54 della Nota CEI.
  • un cammino nel gruppo catechistico dei coetanei battezzati, con le attenzioni specifiche previste dal Rito dell’iniziazione cristiana degli adulti,cap. V: L'itinerario di iniziazione cristiana può assumere anche un'altra forma, in linea con la prassi pastorale attualmente in uso in Italia. I fanciulli catecumeni, dopo circa due anni di cammino, ricevono il Battesimo e l'Eucaristia (RICA, 344), quando i loro coetanei sono ammessi alla Prima Comunione, e ciò preferibilmente in una domenica del tempo pasquale. Quindi, insieme, almeno per altri due anni, proseguono il cammino di preparazione per ricevere la Confermazione”: n.54 della Nota CEI.

Alla celebrazione dei tre sacramenti dell'iniziazione fa sempre seguito la mistagogia, durante la quale i ragazzi  approfondiscono i misteri celebrati, si consolidano nella vita cristiana e si inseriscono pienamente nella comunità.

    

 Per questo percorso catechistico si fa riferimento alla Nota del Consiglio permanente della Conferenza Episcopale Italiana: L’iniziazione cristiana. 2. Orientamenti per l’iniziazione dei fanciulli e dei ragazzi dai 7 ai 14 anni (Roma, 23 maggio 1999). Per l’attuazione degli itinerari catechistici ci si può avvalere opportunamente della Guida per l’itinerario catecumenale dei Ragazzi predisposta dal Servizio nazionale per il catecumenato (Anno 2001).

 

“Il primo responsabile dell’iniziazione è il vescovo” (Nota pastorale CEI, n.28) Il Servizio per il catecumenato, operante all’interno dell’Ufficio catechistico diocesano registra le iscrizioni a questi percorsi parrocchiali e sostiene e accompagna le parrocchie che attivano questi percorsi catechistici. I dati relativi all’avvenuta celebrazione vengono registrati nelle singole parrocchie e comunicati anno per anno al Servizio per il catecumenato.

 

  • Nota pastorale della CEI, Orientamenti per l’iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi dai 7 ai 14 anni (2003). (vedi allegato)
  • Servizio nazionale per il catecumenato (CEI), Guida per l’itinerario catecumenale dei ragazzi (2005). (vedi allegato)

 


 

COMPLETAMENTO INIZIAZIONE CRISTIANA GIOVANI  E ADULTI (CRESIMA ADULTI)

“La domanda, posta da coloro che sentono il richiamo della fede, impone alla Chiesa nuovi modi di pensare, comunicare e testimoniare il Vangelo. È quanto Giovanni Paolo II ha ripetutamente espresso con l’invito a intraprendere una “nuova evangelizzazione”. La comunità cristiana è inviata dal Signore a mettersi in ascolto della ricerca di questi uomini e di queste donne, per condividere con loro la speranza da lui donata. La Chiesa è chiamata ancora una volta a mostrarsi «esperta in umanità» ( Paolo VI, Discorso all’Assemblea delle Nazioni Unite (4 ottobre 1965), 1. e ad accompagnare, con sapienza evangelica e con atteggiamenti di attento ascolto e di sincera condivisione, il cammino di coloro che desiderano maturare una scelta consapevole di fede”. (Nota pastorale della CEI, L’iniziazione cristiana. 3. Orientamenti per il risveglio della fede e il completamento dell’iniziazione cristiana in età adulta, 2003n.

Il percorso si rivolge a coloro che sono stati battezzati ma non hanno ricevuto gli altri sacramenti dell’Iniziazione Cristiana. Tutti gli adulti che chiedono di fare questo percorso devono essere indirizzati dai parroci all’Ufficio Catechistico Diocesano entro il 25 settembre di ogni anno per l’iscrizione all’itinerario di catechesi.

 

Finalità del percorso catechistico: 

  • è un itinerario diocesano curato dall’Ufficio Catechistico Diocesano;
  • viene approntato seguendo il Rito dell’iniziazione cristiana degli adulti, Roma 6 giugno 1972, (cap. IV) e gli Orientamenti dati dal Consiglio Episcopale Permanente della C.E.I. nella Nota pastorale “L’iniziazione cristiana 3. Orientamenti per il risveglio della fede e il completamento dell’iniziazione cristiana in età adulta”, 8 giugno 2003;
  • si ispira allo “stile” del catecumenato nel quadro della duplice fedeltà a Dio (attenzione al messaggio rivelato e alla realtà dei sacramenti) e all’uomo (attenzione alla situazione della persona);
  • si propone come obiettivo principale la proposta ai giovani e agli adulti che chiedono la Cresima e/o l’Eucaristia di un percorso di risveglio della fede;
  • ripropone la possibilità di fare esperienza di Cristo nella concreta Chiesa locale.

 

Percorso catechistico: Primo incontro introduttivo

Primo incontro introduttivo, incontri di catechesi e un Ritiro spirituale.

Si attivano ogni anno pastorale due percorsi, uno con la Celebrazione della Cresima fissata il 16 dicembre nella Solennità della Dedicazione della Basilica Cattedrale di San’Agapito di Palestrina alle ore 18,00 e l’altro con la Celebrazione della Cresima nel tempo pasquale.

 

Prima fase. Accoglienza, formazione del gruppo, motivazioni, primo annuncio, conversione personale. Obiettivo: riscoprire l’importanza per la propria vita dell’incontro con Gesù Cristo. 

Icone bibliche di Nicodemo, Zaccheo, Samaritana. Passaggio: rito della memoria del Battesimo. Scansione temporale: 4 incontri. 

 

Seconda fase. La catechesi.  Fase biblico-teologica. 

Obiettivi: approfondimento della fede cristiana. Contenuti: il Credo. Passaggio: la consegna del Credo. Scansione temporale: 4 incontri. 

 

Terza fase. Preparazione immediata per la comprensione esistenziale dei segni liturgici.  Fase liturgica. Obiettivi: prepararsi alla celebrazione dei Sacramenti. Rito: celebrazione del sacramento della riconciliazione. Scansione temporale:  2 incontri + Ritiro spirituale. 

 

Quarta fase. La mistagogia. La mistagogia mira ad approfondire ciò che la grazia dei Sacramenti offre alla vita personale  e a favorire o consolidare la presenza nella comunità.  

 

I percorsi possono essere fatti in parte anche a livello di Vicaria o interparrocchiale, o parrocchiale se il gruppo è cospicuo. Il primo incontro e il ritiro spirituale sono comuni. L’iscrizione diocesana va fatta anche per questi cresimandi presso l’Uffico catechistico.

 

I dati relativi all’avvenuta celebrazione del 16 dicembre vengono registrati nella parrocchia della Cattedrale di S. Agapito, che acquisisce anche i documenti (Battesimo e certificato di idoneità del padrino o della madrina). 

Ogni anno il coordinatore dell’itinerario predispone il calendario del percorso con tutti gli incontri previsti.

 

Testi di riferimento per gli incontri 

  •  La Bibbia. 
  •  Il catechismo degli adulti, La verità vi farà liberi.  
  •  Il catechismo dei giovani 2: Venite e vedete.  
  •  CEI, Lettera ai cercatori di Dio, Roma 2009. 
  •  Youcat, Sussidio al Catechismo della Chiesa Cattolica per i giovani.

 

- Nota pastorale della CEI, Orientamento per il risveglio della fede e il completamento dell’iniziazione cristiana in età adulta. (vedi allegato).

 

Modulistica

  • Presentazione cresimandi a cura dei parroci (vedi allegato).
  • Modulo per iscrizione all’itinerario catechistico a cura del cresimando (vedi allegato).
  • Depliant con l’itinerario per la Cresima del 16 dicembre 2017 (vedi allegato).

 

uffcatechistico

 

SEDI E CONTATTI

 

Sede Diocesana:
c/o Curia Vescovile, Piazza G. Pantanelli 8, Palestrina


Direttore

Dott. Gabriele Lunghini


Contattaci su: 
Mail: catechesi@diocesipalestrina.it

Tel: 069534428

Cel: 329 5651404


 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per proporti servizi in linea con le tue preferenze.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca -Per saperne di piu'- . Cliccando su "Approvo" acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa sull'uso dei cookie

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazionie servizi online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da questo sito e su come gestirli.

Definizioni

I cookie sono frammenti di testo che permettono al server web di memorizzare sul client tramite il browser informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".

Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo i cookie si distinguono in diverse categorie:

Cookie strettamente necessari.

Si tratta di cookie indispensabili per il corretto funzionamento del sito. La durata dei cookie è strettamente limitata alla sessione di navigazione (chiuso il browser vengono cancellati)

Cookie di analisi e prestazioni.

Sono cookie utilizzati per raccogliere e analizzare il traffico e l'utilizzo del sito in modo anonimo. Questi cookie, pur senza identificare l'utente, consentono, per esempio, di rilevare se il medesimo utente torna a collegarsi in momenti diversi. Permettono inoltre di monitorare il sistema e migliorarne le prestazioni e l'usabilità. La disattivazione di tali cookie può essere eseguita senza alcuna perdita di funzionalità.

Cookie di profilazione.

Si tratta di cookie utilizzati per identificare (in modo anonimo e non) le preferenze dell'utente e migliorare la sua esperienza di navigazione.


Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.

Questo sito non fa uso di cookie persistenti, è possibile però che durante la navigazione su questo sito si possa interagire con siti gestiti da terze parti che possono creare o modificare cookie permanenti e di profilazione.

 

Come Gestire i Cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Occorre tenere presente che la disabilitazione totale dei cookie può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito.

Di seguito è possibile accedere alle guide per la gestione dei cookie sui diversi browser:

Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it

Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione%20dei%20cookie

Internet Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/how-to-manage-cookies-in-internet-explorer-9

Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Safari: http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT

E' possibile inoltre avvalersi di strumenti online come http://www.youronlinechoices.com/ che permette di gestire le preferenze di tracciamento per la maggior parte degli strumenti pubblicitari abilitando o disabilitando eventuali cookie in modo selettivo

Interazione con social network e piattaforme esterne

Pulsante Mi Piace e widget sociali di Facebook (Facebook, Inc.)

Il pulsante ?Mi Piace? e i widget sociali di Facebook sono servizi di interazione con il social network Facebook, forniti da Facebook, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante +1 e widget sociali di Google+ (Google Inc.)

Il pulsante +1 e i widget sociali di Google+ sono servizi di interazione con il social network Google+, forniti da Google Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Pulsante Tweet e widget sociali di Twitter (Twitter, Inc.)

Il pulsante Tweet e i widget sociali di Twitter sono servizi di interazione con il social network Twitter, forniti da Twitter, Inc.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Privay Policy

Statistica

 

google-analytics

Google-analytics.com è un software di statistica utilizzato da questa Applicazione per analizzare i dati in maniera diretta e senza l?ausilio di terzi
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.

 

Visualizzazione di contenuti da piattaforme esterne

Widget Video Youtube (Google)

Youtube è un servizio di visualizzazione di contenuti video gestito da Google Inc. che permette a questa Applicazione di integrare tali contenuti all?interno delle proprie pagine.
Dati Raccolti: Cookie e Dati di utilizzo.
Luogo del trattamento: USA
Privay Policy

 

Titolare del Trattamento dei Dati

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il "titolare" del loro trattamento è la Curia della Diocesi Suburbicaria di Palestrina che ha sede in Piazza G. Pantanelli 8, 00036 Palestrina (RM).