Stemma

 

La caratteristica fondamentale della fede, che il vescovo vorrebbe comunicare a tutti, è la gioia, e per questa chiede a tutti di fare la propria parte.
II motto è tolto dalla seconda lettera di San Paolo ai Corinti e indica la gioia della vita cristiana di cui il vescovo è promotore assieme a tutti i fedeli. Il contesto è "non intendiamo essere i padroni della vostra fede, ma collaboratori della vostra gioia" (2 Cor. 1,24).

 

E' scritto in italiano, osando un'eccezione per risultare comprensibile a tutti.
Alla gioia un cristiano arriva sempre attraverso la croce, una croce gloriosa, raggiata, che sa tanto della Resurrezione, e che sta anche nello stemma dell'Azione Cattolica a cui apparteneva come presidente parrocchiaie il papà Agostino e in cui ha prestato il proprio servizio presbiterale fin dalla prima messa.
L' altra esperienza qualificante la vita sacerdotale, è stata l'educazione alla fede dei giovani, che araldicamente sono rappresentati da tre semi, da cui germoglia gradatamente la pianticella della vita. Il colore verde della terra indica la provenienza della "bassa bresciana" .